sabato 10 luglio 2021

IMMISSIONI IN RUOLO DOCENTI: LA SITUAZIONE E IL NOSTRO TUTORIAL PER ISTANZE ON LINE


In questi giorni si stanno accumulando varie procedure che interessano l'immissione in ruolo dei docenti inseriti nelle graduatorie concorsuali e nelle GAE. 

Ricordiamo che le procedure di immissione in ruolo dalle graduatorie dei concorsi sono gestite in prima istanza dall'USR Puglia e poi, una volta assegnata la provincia, il relativo USP. Invece, per le GAE, la procedura è gestita direttamente dall'USP di Bari. 
L'USP di Bari ha pubblicato questo avviso in cui chiede a tutti i docenti in GAE di procedere, dal 10 al 12 luglio
a) alla conferma, su Istanze on Line, della propria presenza in provincia di Bari; 
b) all'indicazione dell'ordine di preferenza fra le classi di concorso in cui si è iscritti in GAE. 
Successivamente, l'USP di Bari darà indicazioni sulla scelta della sede. I docenti che non fossero interessati al ruolo possono rinunciare attraverso la procedura on line. I docenti che non attivassero la procedura on line, qualora abbiano diritto al ruolo, avranno comunque nomina d'ufficio. Pertanto, chiediamo ai docenti non interessati (magari perché già in ruolo su altre procedure) di rinunciare al ruolo su  Istanze on line, consentendo così di far scorrere la graduatoria.

👉IN ALTO IL NOSTRO VIDEO TUTORIAL PER LA COMPILAZIONE DELL'ISTANZA.

mercoledì 16 giugno 2021

Mobilità annuale 2021-2022: al via le domande di utilizzazione e assegnazione

Partono le domande di mobilità annuale per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie. Dal 15 giugno al 5 luglio per docenti ed educatori, dal 28 giugno al 12 luglio per il personale ATA. 

Qui un po' di informazioni sul contratto vigente e sulle regole per quest'anno: http://www.flcgil.it/scuola/utilizzazioni-e-assegnazioni-provvisorie-2021-2022-presentazione-delle-domande-dal-15-giugno-2021.flc

Qui la pagina del MIUR dedicata alla mobilità annuale: https://www.miur.gov.it/web/guest/utilizzazioni-ed-assegnazioni-provvisorie-del-personale-docente-educativo-ed-ata-anno-scolastico-2021/22

Per accedere alla nostra consulenza, compilare il seguente modulo di prenotazione: PRENOTATI QUI 

Sarete ricontattat* da un nostro consulente per fissare un appuntamento.

giovedì 20 maggio 2021

La FLC CGIL chiede un'intensificazione per il personale impegnato nella valutazione delle domande di III fascia d'istituto del personale ATA


A fronte delle oltre 80mila domande di conferma/aggiornamento/inserimento nelle graduatorie d'istituto del personale ATA pervenute alle scuole della provincia di Bari
, il super lavoro che si preannuncia per il personale delle segreterie scolastiche è notevole, oltre che delicato e dai tempi decisamente rapidi, dato che il Ministero, con ogni probabilità, richiederà la produzione delle graduatorie definitive entro i primi giorni di settembre.

Allo scopo di valorizzare il servizio svolto dai lavoratori della scuola impegnati su questa attività nella nostra provincia, abbiamo trasmesso ai dirigenti scolastici e alle Rappresentanze Sindacali Unitarie degli istituti del nostro territorio una nota sindacale con la quale abbiamo chiesto di prevedere nelle contrattazioni integrative d'istituto, in fase di verifica della loro attuazione, una specifica voce retributiva per riconoscere una quota di retribuzione accessoria a titolo di intensificazione della prestazione lavorativa,

sabato 15 maggio 2021

Conservatorio Piccinni di Bari condannato per condotta antisindacale. Accolta integralmente l'azione legale della FLC CGIL di Bari


E' stato accolto integralmente il ricorso ex art. 28 della L. 300/70 presentato al Giudice del Lavoro di Bari per la condotta antisindacale tenuta dal Conservatorio Statale di Musica "N. Piccinni" di Bari, durante le trattative per il rinnovo del contratto integrativo d'istituto dell'anno accademico 2019/20.

Non solo il negoziato è stato fortemente compresso con trattative ridotte a due soli incontri e a mere trasmissioni di email, comunque durate soltanto 19 giorni, ma anche la validità della firma è stata messa in discussione. Il contratto integrativo, infatti, è stato sottoscritto in assenza del maggior consenso possibile, ovvero con la firma di 4 RSU e 6 e un solo sindacato territoriale rappresentativo su 5 aventi titolo a partecipare alla contrattazione di secondo livello.

Il Giudice del lavoro di Bari, dott. De Simone, col proprio decreto ha annullato il contratto integrativo sottoscritto e ordinato al Conservatorio di riaprire le trattative improntandole a principi di leale collaborazione e buona fede, di fatto assenti durante lo striminzito negoziato di novembre scorso.

Dal canto nostro, abbiamo trasmesso un comunicato ai lavoratori spiegando

venerdì 19 marzo 2021

TERZA FASCIA ATA: DAL 22 MARZO AL 22 APRILE


E' stato pubblicato il bando per l'aggiornamento della TERZA FASCIA  delle graduatorie di circolo e di istituto del personale ATA per il triennio scolastico 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024. L’aggiornamento riguarda i profili professionali di: collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi.

La presentazione delle domande di inserimento, conferma e aggiornamento avverrà esclusivamente per via telematica sulla piattaforma ministeriale Istanze On Line. Pertanto, è fondamentale iscriversi a Istanze On Line (con l'attivazione di SPID) o recuperare username e password (qualora siate già iscritti). 


Vista la permanente situazione di emergenza sanitaria, è necessario  compilare il modello presente al seguente link: prenotazione sportello oppure cliccare sul banner sul lato destro di questo blog.


Qui tutte le informazioni sulla graduatoria III fascia ATA dal nostro sito nazionale (bando, nota ministeriale, modelli ecc.)

domenica 14 febbraio 2021

La FLC CGIL di Bari a tutela del personale docente e ATA precario della scuola. Vertenza gratuita per recuperare RPD e CIA

 


Si tratta dell'ennesima penalizzazione a carico dei lavoratori precari della scuola, docenti e personale ATA. I tanti che quest'anno stanno lavorando con contratti di supplenza breve e saltuaria (e che abbiano lavorato con tali contratti negli scorsi anni scolastici) -  e i tantissimi che lo stanno facendo con "contratto COVID" - non percepiranno la quota mensile di Retribuzione Professionale Docente o di Compenso Individuale Accessorio (gli ATA), diversamente dal personale a tempo indeterminato e dagli stessi precari con contratto al 31/8, al 30/6 o con contratto su maternità obbligatoria o interdizione. Si tratta in sostanza di circa € 170/mese per i docenti e di circa € 70/mese per gli ATA. 

La FLC CGIL di Bari propone una vertenza legale gratuita per quanti, docenti e ATA, hanno o hanno avuto negli ultimi 5 anni (e adesso magari sono nei ruoli o hanno contratti a tempo determinato differenti) supplenze di questo genere al fine di recuperare queste somme. 

L'unico vincolo richiesto è l'iscrizione alla FLC CGIL da perfezionare al momento della sottoscrizione del mandato legale. 

Qui trovate la locandina completa con le prime informazioni e i recapiti

domenica 24 gennaio 2021

AGGIORNAMENTO TERZA FASCIA PERSONALE ATA




Prosegue la nostra attività di consulenza e assistenza per i lavoratori della conoscenza. 
In questi mesi così particolari siamo stati attivi, anche a distanza, su molteplici questioni: mobilità, supplenze, concorsi, graduatorie, didattica a distanza e organizzazione delle scuole in emergenza. 
Com’è noto, dai primi giorni di febbraio si avvieranno le operazioni di  riapertura della terza fascia del personale ATA, con la presentazione delle domande di inserimento, conferma e aggiornamento per via telematica sulla piattaforma ministeriale Istanze On Line. Pertanto, è fondamentale iscriversi a Istanze On Line o recuperare username e password (qualora siate già iscritti). 
Qui tutte le informazioni sulla procedura di iscrizione a Istanze On Line: come iscriversi a Istanze On Line

Visto che non ci sono ancora le condizioni per effettuare la consulenza individuale in presenza in totale sicurezza, sarà possibile ricevere assistenza individuale compilando il modello presente al seguente link: prenotazione sportello 

Una volta raccolte le prenotazioni, procederemo a richiamarvi seguendo l’ordine di arrivo delle richieste.

venerdì 13 novembre 2020

Covid-19 e sicurezza dei lavoratori della conoscenza. Ordine del giorno del Direttivo provinciale della FLC CGIL di Bari


E' stato approvato all'unanimità dal comitato direttivo provinciale della FLC CGIL di Bari, nella giornata di oggi, l'ordine del giorno sulla sicurezza degli addetti dei settori pubblici della conoscenza (scuola, università, ricerca, AFAM) nell'attuale fase pandemica che sta aggredendo ancora una volta il nostro Paese e il nostro territorio.

Riconoscendo l'attuale situazione di caos istituzionale nella gestione dell'emergenza nei nostri settori, dovuto anche al decadimento del sistema delle autonomie istituzionali (autonomia scolastica compresa - come segnalato da un apposito ODG approvato all'unanimità lo scorso 1° luglio - la FLC CGIL di Bari ha valutato l'errata impostazione manichea del dibattito pubblico tra apertura/chiusura delle scuole che impedisce una concreta conciliazione del diritto all'istruzione con quello alla salute e alla sicurezza dei lavoratori del nostro settore.

Al termine del dibattito, cui ha preso parte il segretario provinciale della CGIL di Bari, Paolo Villasmunta e il segretario generale della FLC CGIL Puglia, Claudio Menga, i compagni e le compagne, componenti del comitato direttivo hanno approvato all'unanimità questo ordine del giorno che verrà trasmesso alla FLC CGIL nazionale e regionale

martedì 10 novembre 2020

NOTA DELLA FLC CGIL DI BARI SULLA "DIDATTICA MISTA"


IL CONFLITTO ISTITUZIONALE SULLA SCUOLA STA GENERANDO CAOS E DISORIENTAMENTO. SOLO IL 12% DELLE SCUOLE È IN GRADO DI PARTIRE IMMEDIATAMENTE CON LA DIDATTICA MISTA, IL RESTO RIMANE ASSEDIATA DA ISTITUZIONI E FAMIGLIE.
 

Sono fatti noti: il DPCM e le ordinanze della Regione Puglia sono entrati in conflitto. Dopo un iniziale provvedimento di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado (eccetto quelle dell’Infanzia), la Regione ha emanato una successiva ordinanza che ha aggirato l’ostacolo della sentenza del TAR (che aveva sospeso l’efficacia in via cautelare della precedente ordinanza), disponendo la possibilità di una indefinita didattica mista. 

Ora, se con questa espressione si intenda una commistione fra presenza e distanza per lo stesso studente, o fra studenti della classe, o se si stia parlando di Didattica Digitale Integrata, non è possibile comprenderlo, tanto più che se da un lato ci sono le Ordinanze e i DPCM, dall’altro ci sono gli addetti ai lavori, che necessitano di definizioni chiare e di indicazioni precise. 

La scuola (e per Bari e provincia possiamo parlare con dati alla mano) ha visto in questi ultimi e sciagurati mesi di emergenza un fermento di iniziative, sforzi, passione e competenza da parte dei vari attori che operano nel settore e che fruiscono dell’istruzione: dirigenti scolastici, docenti, educatori, personale ATA, studenti, famiglie. Una macchina collettiva che ha finora compreso le reciproche esigenze e che ha visto una capacità di flessibilità e adattabilità, oltre che di innovazione e aggiornamento, assolutamente inedita. Vanificare ogni sforzo, come sta succedendo in questi ultimi giorni, è un grave errore e una lacerante ferita all’interno delle singole comunità scolastiche. 

Sì, Presidente Emiliano, perché lei dice a gran voce alle famiglie di pretendere la DAD e, al contempo, ritiene inadempienti e colpevoli, arrivando a minacciare l’intervento della forza pubblica (!), gli Istituti che non mettono in piedi in 2 giorni il marchingegno della didattica “mista”. Servirebbe, forse, un po’ di conoscenza del nostro settore (dalle dotazioni tecnologiche alla realizzabilità pratica di una attività scolastica di questo tipo) prima di sentenziare e cercare capri espiatori. Ma per comprendere un settore peculiare come è quello della conoscenza servono condivisione e ascolto, anche delle parti sindacali, che quei Dirigenti e quei lavoratori spesso

martedì 13 ottobre 2020

Presidio il 14 ottobre a Bari: scuole stabili e sicure


 #RENDIAMOSTABILEILLAVORO #RENDIAMOSICURELESCUOLE

Manifestazione a Bari in piazza Prefettura mercoledì 14 ottobre dalle 15.30 alle 17.30. Partecipiamo al presidio e diffondiamo la locandina con le nostre rivendicazioni unitarie: stabilizzazione, docenti di sostegno, percorsi abilitanti, no al concorso in piena pandemia. QUI il nostro comunicato stampa nazionale.