martedì 14 settembre 2021

SIT- IN DI PROTESTA IL 17 SETTEMBRE CONTRO I DOPPI TURNI A BARI NELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO


A Bari la scuola in presenza funzionerà a singhiozzo. 

Il 10 settembre scorso è stato emanato dalla Prefettura di Bari, d'intesa con l'assessore Anita Maurodinoia, il piano operativo per il trasporto scolastico. 

Il documento contiene una soluzione assolutamente inaccettabile, ovvero l’istituzione di doppi turni di ingresso e di uscita da scuola per le scuole secondarie di secondo grado.

Secondo il Prefetto di Bari il 25% degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado dovrà entrare alle ore 9,40, mentre il 75% alle ore 8.

Questa decisione, che non ha visto alcun coinvolgimento dei sindacati a livello territoriale, ci trova in totale disaccordo. Le scuole, ancora una volta, dopo la difficile situazione dell'anno scorso, dovranno riorganizzarsi a pochi giorni dall'inizio delle lezioni, con gravi ripercussioni sull’articolazione dell’orario di lavoro, in quanto in palese contrasto con la normativa contrattuale e legislativa vigente. 

La riduzione del tempo scuola causerebbe una riduzione complessiva di oltre 30 giorni di lezione, e non può costituire oggetto di alcun recupero orario, poiché imposto d’autorità per causa di forza maggiore, oltre che illogico e impossibile, di fatto. 

👉👉Per questo, organizziamo un sit-in di protesta a Bari, venerdì 17 settembre alle ore 10, in piazza della Libertà (Prefettura) con personale scolastico, studenti, genitori. 

QUI il documento unitario. 

lunedì 13 settembre 2021

Scuola media a indirizzo musicale: il TAR Puglia ordina all'amministrazione l'apertura del corso a Giovinazzo. Accolto il ricorso patrocinato dalla FLC CGIL di Bari

 Apprendiamo della pubblicazione in data odierna dell'Ordinanza Cautelare del Tar Puglia - sezione di Bari che, in accoglimento di un ricorso promosso da genitori degli alunni selezionati, sostenuto dalla FLC CGIL di Bari e patrocinato dal nostro studio legale, impone all'Amministrazione Scolastica periferica di aprire un corso a indirizzo musicale presso la scuola secondaria di primo grado dell'I.C. "Bavaro - Marconi" di Giovinazzo. La scuola aveva seguito correttamente tutte le procedure, raccogliendo le domande delle famiglie degli studenti che chiedevano di frequentare il corso, ma l'amministrazione non aveva dato seguito, non riconoscendo l'attivazione delle 4 cattedre di strumento musicale per il primo anno di corso, in ragione della scarsa disponibilità di organico.

La FLC CGIL di Bari, da sempre convinta sostenitrice dell'importanza del contributo formativo per gli studenti della pratica musicale nella scuola dell'obbligo e non, ha sostenuto le famiglie che hanno deciso di ricorrere, ottenendo per i propri figli l'attivazione fin da subito delle 4 cattedre di violino, flauto, chitarra e pianoforte. Da troppo tempo, infatti, nella nostra provincia, molti comuni anche di medio-grandi dimensioni con una storia e una cultura musicale diffusa nei propri contesti, appaiono privi di scuole a indirizzo musicale che contribuirebbero all'educazione e all'istruzione,

sabato 28 agosto 2021

CONVOCAZIONI PERSONALE ATA: RICHIESTA DI INTEGRARE LE DISPONIBILITA' CON I POSTI IN DEROGA


Nella serata di ieri (27 agosto) abbiamo rilevato che fra le disponibilità per le supplenze ATA pubblicate dall'USP di Bari non sono stati inclusi i posti in deroga. Ciò penalizza notevolmente il personale inserito in prima fascia ATA. Pertanto, abbiamo presentato questa richiesta unitaria all'Ufficio. I posti vanno integrati, anche a costo di far slittare di qualche giorno le convocazioni.

QUI la nostra richiesta unitaria.


martedì 10 agosto 2021

RUOLI E SUPPLENZE INFORMATIZZATE DA GPS: CHIARIMENTI E TUTORIAL



Pubblichiamo in questo articolo i tutorial per espletare la procedura informatizzata per ruoli e supplenze che parte oggi, 10 agosto, e scade il 21 agosto alle 23.59. 

Vista l'impossibilità ad assistere individualmente, sia per le date previste (coincidenti con la chiusura delle nostre sedi) che per l'enorme numero di utenti coinvolti, e vista la semplicità della procedura, spieghiamo di seguito tutti i passaggi. 

E' importante, infatti, comprendere il funzionamento della scelta dei posti e della loro attribuzione.


☝Primo video: introduzione alla procedura - chiariamo qualche dubbio

🚩Attenzione: nel video è erroneamente indicato come limite dei 10 anni in cui aver effettuato 3 anni di servizio ai fini del ruolo da GPS il periodo 2011/12-2020/21. Il periodo corretto è dall'a.s. 2010/11 all'a.s. 2020/21.


☝Secondo video: come entrare nella domanda



☝Terzo video: i primi step della domanda



☝Quarto video: le sezioni della domanda



☝Quinto video: la sezione INSEGNAMENTI



☝Sesto video: la sezione DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI


☝Settimo video: la sezione ESPRESSIONE PREFERENZE FINALIZZATE ALLA NOMINA IN RUOLO



☝Ottavo video: la sezione ESPRESSIONE PREFERENZE PER SUPPLENZE



☝Nono video: la sezione Precedenze legge 104/92



☝Decimo video: Inoltro e verifica della domanda



Questi i link per accedere alla procedura:

https://supplenzedocenti21-22.static.istruzione.it/index.html (pagina del Ministero dell'Istruzione dedicata alla procedura)

Accesso diretto da Istanze on Line


Qui lo speciale dal nostro sito nazionale:

http://www.flcgil.it/speciali/assunzioni_e_supplenze/scuola-assunzioni-e-supplenze-2021-2022.flc


mercoledì 28 luglio 2021

IMMISSIONI IN RUOLO DOCENTI: TUTORIAL PER LA SCELTA DELLE SEDI


 Anche per la fase 2 delle immissioni in ruolo docenti abbiamo realizzato un breve tutorial per guidarvi nella procedura. L'Ufficio Scolastico di Bari ha pubblicato:

- i posti disponibili

- i nominativi dei convocati da GAE

- le istruzioni per la procedura

E' importante far riferimento anche alle Istruzioni Operative ministeriale, reperibili sul nostro sito nazionale. 

👉 QUI il nostro tutorial. 

martedì 27 luglio 2021

L'informativa sindacale analitica su tutti i fondi contrattuali va assegnata alle rappresentanze sindacali. La Commissione per il Diritto d'Accesso accoglie il ricorso della FLC CGIL di Bari

 


Le rappresentanze sindacali hanno diritto a ricevere l'informazione analitica relativa a tutti i compensi percepiti dal personale docente e ATA della scuola sulla base della contrattazione integrativa d'istituto.

A sostegno di questo principio che abbiamo sempre convintamente sostenuto nelle relazioni sindacali di scuola, anche dopo l'emanazione della nota ministeriale n. 594 del 20 aprile 2021 che recepiva il contenuto di un chiarimento del Garante della Privacy di dicembre scorso - che limitava la possibilità di accedere alle informazioni in questione ai soli dati aggregati che le scuole sono tenute a pubblicare in base alla normativa vigente in tema di trasparenza dei procedimenti amministrativi - adesso anche la Commissione per il Diritto d'Accesso costituita presso la Presidenza del Consiglio.

Abbiamo interessato tale organo, a seguito del rifiuto della parte pubblica a fornirci le informativa sindacale analitica riguardo ai compensi percepiti dal personale docente dell'istituto, soprattutto a titolo di "bonus premiale", in considerazione della necessità di controllare se l'erogazione dei compensi a valere sui fondi 2019/20 avesse rispettato i vincoli stabiliti dalle norme del contratto integrativo d'istituto (fasce retributive, numero dei percettori, ecc.), quindi non un mero capriccio, ma la necessità di svolgere a pieno il nostro ruolo. A fronte di tale rifiuto alla nostra istanza, anche a titolo di accesso agli atti, ai senso della L. 241/90, abbiamo prodotto un ricorso alla Commissione che è stato integralmente accolto con questa decisione.

A seguito di questa decisione,

sabato 10 luglio 2021

IMMISSIONI IN RUOLO DOCENTI: LA SITUAZIONE E IL NOSTRO TUTORIAL PER ISTANZE ON LINE


In questi giorni si stanno accumulando varie procedure che interessano l'immissione in ruolo dei docenti inseriti nelle graduatorie concorsuali e nelle GAE. 

Ricordiamo che le procedure di immissione in ruolo dalle graduatorie dei concorsi sono gestite in prima istanza dall'USR Puglia e poi, una volta assegnata la provincia, il relativo USP. Invece, per le GAE, la procedura è gestita direttamente dall'USP di Bari. 
L'USP di Bari ha pubblicato questo avviso in cui chiede a tutti i docenti in GAE di procedere, dal 10 al 12 luglio
a) alla conferma, su Istanze on Line, della propria presenza in provincia di Bari; 
b) all'indicazione dell'ordine di preferenza fra le classi di concorso in cui si è iscritti in GAE. 
Successivamente, l'USP di Bari darà indicazioni sulla scelta della sede. I docenti che non fossero interessati al ruolo possono rinunciare attraverso la procedura on line. I docenti che non attivassero la procedura on line, qualora abbiano diritto al ruolo, avranno comunque nomina d'ufficio. Pertanto, chiediamo ai docenti non interessati (magari perché già in ruolo su altre procedure) di rinunciare al ruolo su  Istanze on line, consentendo così di far scorrere la graduatoria.

👉IN ALTO IL NOSTRO VIDEO TUTORIAL PER LA COMPILAZIONE DELL'ISTANZA.

mercoledì 16 giugno 2021

Mobilità annuale 2021-2022: al via le domande di utilizzazione e assegnazione

Partono le domande di mobilità annuale per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie. Dal 15 giugno al 5 luglio per docenti ed educatori, dal 28 giugno al 12 luglio per il personale ATA. 

Qui un po' di informazioni sul contratto vigente e sulle regole per quest'anno: http://www.flcgil.it/scuola/utilizzazioni-e-assegnazioni-provvisorie-2021-2022-presentazione-delle-domande-dal-15-giugno-2021.flc

Qui la pagina del MIUR dedicata alla mobilità annuale: https://www.miur.gov.it/web/guest/utilizzazioni-ed-assegnazioni-provvisorie-del-personale-docente-educativo-ed-ata-anno-scolastico-2021/22

Per accedere alla nostra consulenza, compilare il seguente modulo di prenotazione: PRENOTATI QUI 

Sarete ricontattat* da un nostro consulente per fissare un appuntamento.

giovedì 20 maggio 2021

La FLC CGIL chiede un'intensificazione per il personale impegnato nella valutazione delle domande di III fascia d'istituto del personale ATA


A fronte delle oltre 80mila domande di conferma/aggiornamento/inserimento nelle graduatorie d'istituto del personale ATA pervenute alle scuole della provincia di Bari
, il super lavoro che si preannuncia per il personale delle segreterie scolastiche è notevole, oltre che delicato e dai tempi decisamente rapidi, dato che il Ministero, con ogni probabilità, richiederà la produzione delle graduatorie definitive entro i primi giorni di settembre.

Allo scopo di valorizzare il servizio svolto dai lavoratori della scuola impegnati su questa attività nella nostra provincia, abbiamo trasmesso ai dirigenti scolastici e alle Rappresentanze Sindacali Unitarie degli istituti del nostro territorio una nota sindacale con la quale abbiamo chiesto di prevedere nelle contrattazioni integrative d'istituto, in fase di verifica della loro attuazione, una specifica voce retributiva per riconoscere una quota di retribuzione accessoria a titolo di intensificazione della prestazione lavorativa,

sabato 15 maggio 2021

Conservatorio Piccinni di Bari condannato per condotta antisindacale. Accolta integralmente l'azione legale della FLC CGIL di Bari


E' stato accolto integralmente il ricorso ex art. 28 della L. 300/70 presentato al Giudice del Lavoro di Bari per la condotta antisindacale tenuta dal Conservatorio Statale di Musica "N. Piccinni" di Bari, durante le trattative per il rinnovo del contratto integrativo d'istituto dell'anno accademico 2019/20.

Non solo il negoziato è stato fortemente compresso con trattative ridotte a due soli incontri e a mere trasmissioni di email, comunque durate soltanto 19 giorni, ma anche la validità della firma è stata messa in discussione. Il contratto integrativo, infatti, è stato sottoscritto in assenza del maggior consenso possibile, ovvero con la firma di 4 RSU e 6 e un solo sindacato territoriale rappresentativo su 5 aventi titolo a partecipare alla contrattazione di secondo livello.

Il Giudice del lavoro di Bari, dott. De Simone, col proprio decreto ha annullato il contratto integrativo sottoscritto e ordinato al Conservatorio di riaprire le trattative improntandole a principi di leale collaborazione e buona fede, di fatto assenti durante lo striminzito negoziato di novembre scorso.

Dal canto nostro, abbiamo trasmesso un comunicato ai lavoratori spiegando