sabato 4 settembre 2010

"Diritti a scuola" 2010-2011.

Come avevamo preannunciato ieri mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione del protocollo Regione Puglia - Ministero dell'Istruzione per dare avvio alla seconda edizione di "Diritti a scuola".
Il bando, che nel 2010-2011 ha permesso di restituire lavoro e diritti ai lavoratori della scuola "tagliati" già l'anno scorso dalle politiche governative, conoscerà dunque una replica, mai come in questi casi necessaria. Per gli studenti in difficoltà, per i docenti e gli ATA rimasti fuori dalle assunzioni, per le famiglie e il sistema scolastico in generale. Già nello scorso anno circa 1500 lavoratori
sono stati coinvolti nei progetti elaborati dalle scuole (qui i numeri della scorsa annualità).
Già in queste ore siamo al lavoro per studiare il nuovo protocollo e proporre le necessarie modiche e integrazioni che permettano un migliore funzionamento di questa importante misura, messa in campo dalla Regione Puglia, nonostante le note difficoltà finanziarie.
Vi forniamo in anteprima il protocollo dell'edizione 2010-2011 (che troverà applicazione con una delibera di giunta e un successivo bando dell'assessorato) e una sintesi dei delle misure contenute nella prima edizione dello scorso anno.
Ulteriori approfondimenti e notizie nei prossimi giorni.

314 commenti:

  1. Nel reclutamento dei docenti si seguirà il medesimo iter dello scorso anno? Oppure sarà data priorità ai docenti che hanno partecipato a "diritti a scuola" lo scorso anno?

    RispondiElimina
  2. Non c'è priorità per i docenti di diritti a scuola dello scorso anno e si allarga la platea dei potenziali beneficiari ai docenti del biennio delle superiori.

    RispondiElimina
  3. la diversità di requisiti con il salvaprecari 2010/2011 è voluta oppure è, al momento, un errore materiale da correggere in seguito?

    RispondiElimina
  4. x Gino: al momento la priorità per i lavoratori di diritti a scuola dello scorso anno non è prevista: il testo del protocollo, come puoi vedere, non la prevede. Tuttavia, la FLC Puglia e di Bari (ne daremo conto appena possibile) stanno inviato alcune osservazioni all'Assessorato e al MIUR per chiedere il miglioramento del provvedimento, integrando una casistica che al momento sarebbe penalizzante per molti.
    x Mario: i requisiti per l'accesso al salvaprecari sono stati ampliati, prevedendo la possibilità di accesso anche a coloro che li abbiano maturati nel 2009/2010. Segui questo link http://www.flcgil.it/notizie/news/2010/settembre/graduatorie_prioritarie_estesa_la_possibilita_di_inclusione_anche_a_chi_ha_maturato_il_servizio_nel_2009_10
    x TUTTI: postate le vostre proposte di modifica del provvedimento. In questa fase (ma non sappiamo ancora per quanto) è possibile intervenire per migliorarlo.

    RispondiElimina
  5. molti hanno aderito al progetto ed hanno stipulato una co.co.co., ciò non li ha consentito di accettare supplenze (anche maternità) con contratti a tempo determinato comportanto adesso l'esclusione della priorità nelle chiamate sul progetto proprio perchè hanno accettato il progetto l'anno scorso!!! questa si che è un'ingiustizia!!!! fate qualcosa please!!! in pratica sarà avvantaggiato chi ha rifiutato il progetto per accettare le supplenze!!! :-(

    RispondiElimina
  6. Quest'anno vogliamo contratti degni con la possibilità di accedere al sussidio di disoccupazione dopo! Non lavoriamo da giugno, verosimilmente ricominceremo a novembre (se va bene!) e siamo privi di qualsiasi ammortizzatore. Sarebbe bello per i nostri alunni rivedere noi e non ricominciare da zero con altri...

    RispondiElimina
  7. l'anno scorso con mia grande disperazione a causa di scarsa informazione -mia- poiche' non avevo i requisiti ne' avevo prodotto domanda ho guardato le convocazioni con un giorno di ritardo e ho perso il contratto co.co.co. sono 506 in graduatoria AO43 posso sperare quest'anno di avere una possibilita'? grazie

    RispondiElimina
  8. salve a tutti,
    penso non sia giusto dare la priorità quest'anno a chi ha partecipato l'anno scorso a diritti a scuola, così facendo molti come me rimarrebbero fuori anche se ho una posizione più alta in graduatoria rispetto a chi ha potuto partecipare l'anno scorso, la cosa più corretta sarebbe rispettare semplicemente le graduatorie.... cmq spero ci siano possibilità per tutti... grazie...

    RispondiElimina
  9. Si conosce qual'è l'idea sulle classi di concorso da utilizzare per i progetti nelle scuole superiori?
    Seguendo la falsa riga delle medie dovrebbero essere A050 e A047?

    RispondiElimina
  10. Personalmente, non trovo giusto nè corretto che chi nello scorso anno scolastico ha avuto l'opportunità di insegnare grazie al progetto "Diritti a scuola" e dal 01/12/2009 al 31/05/2010 non ha potuto accettare le supplenze che venivano conferite dagli elenchi prioritari in cui era inserito, come da accordo MIUR/Regione Puglia, non possa in quest'anno scolastico avere una priorità nelle convocazioni per la realizzazione delle attività progettuali. Il tutto per scorrimento di una graduatoria prioritaria in cui ciascun docente che l'anno scorso ha insegnato grazie al progetto, è inserito in base al proprio punteggio. In subordine a questi docenti, si dovrebbe attingere dagli elenchi prioritari o dalle graduatorie provinciali ad esaurimento.

    RispondiElimina
  11. L'anno scorso ho insegnato grazie al progetto "Diritti a scuola". Vorrei poterlo fare anche quest'anno. Sarebbe bello se potessi continuare il lavoro che ho interrotto il 31 maggio 2010... sono sicura che anche i "miei" alunni, che stanno per cominciare il loro secondo anno di scuola media, sarebbero felici di proseguire con me il percorso che abbiamo portato avanti per sei mesi. Quando, il 31 maggio 2010, i "miei" alunni mi hanno chiesto se avessimo "imparato insieme tante cose" anche l'anno prossimo, in maniera imprevedibile e spontanea, è venuto fuori dalla mia voce ma soprattutto dal mio cuore un "sì!"
    Chissà se sarà così...
    Sarei felice! Per gli alunni e per me.

    RispondiElimina
  12. Riprendendo le parole della risposta data: la FLC Puglia e di Bari (ne daremo conto appena possibile) stanno inviato alcune osservazioni all'Assessorato e al MIUR per chiedere il miglioramento del provvedimento, integrando una casistica che al momento sarebbe penalizzante per molti......CHIEDO in che senso penalizzante??ma chi fa il salvaprecari, oltre al fatto che ha svolto il progetto l'anno scorso, rientra nei destinatari del progetto Diritti a scuola???grazie

    RispondiElimina
  13. Scusate, ma se esiste una graduatoria bisognerebbe rispettarla! La coperta è corta sempre e comunque. E' giusto secondo me far rientrare nel sp chi lo scorso anno ha lavorato con progetti regionali, di qualsiasi tipo, ma ritengo egoistico reclamare il diritto della continuità didattica.

    RispondiElimina
  14. bisogna rispettare le graduatorie!

    RispondiElimina
  15. La bozza del Protocollo definitivo dovrebbe essere pronta lameno prima della scadenza delle domande per il salvaprecari fissata per il 30 settembre.
    In questo modo possiamo scegliere se aderire ai Progetti regionali che non ci consentono di accettare supplenze più lunghe o accontentarci delle supplenze dagli elenchi prioritari.
    Molti di noi sono senza disoccupazione ordinaria oggi per aver partecipato al Progetto "Diritti a Scuola"....potreste proporre all'Amministrazione di proporci una tipologia di contratto che ci dia la possibilità di accedere almeno al sussidio ordinario..........

    RispondiElimina
  16. X TUTTI: grazie per tutti i commenti che postate, dimostrano che c'è un'esigenza di comunicazione che speriamo di contribuire a colmare, soprattutto in una fase così delicata.
    E' giusto che sappiate che la funzione dei commenti è sempre moderata: ci assumiamo la responsabilità di quanto si pubblica, nel bene e nel male. Anche anonimi possono commentare, ma col nostro filtro.
    Abbiamo ricevuto (capita in questi casi), delle provocazioni che, chiaramente, non pubblichiamo e, addirittura, attribuzioni di affermazioni o eventi non corrispondenti alla realtà e comunque non attribuibili a noi, ma forse ad altre organizzazioni: non siamo tutti uguali...
    A molte lamentazioni, istanze, diverse richieste di chiarimenti, tutte legittime non riusciamo a dare risposta, non ce la facciamo. Per questo vi chiediamo di ridurre al minimo essenziale i vostri testi e di fare proposte operative.
    Per quanto riguarda “Diritti a scuola “ è opportuno precisare e chiarire che noi chiediamo il riconoscimento del servizio utile al reclutamento esteso anche per coloro che, inseriti nella graduatoria ad esaurimento, abbiano lavorato nel 2009/10 nel progetto “Diritti a scuola” (servizio parificabile ad una supplenza, in quanto della durata di 180 giorni e valevole 12 punti in graduatoria), nel rispetto, tuttavia, della posizione nelle varie graduatorie. Non chiediamo alcuna priorità assoluta per chicchessia. In sostanza spingiamo per un’equiparazione del co.co.co. al contratto a tempo determinato.
    Inoltre stiamo premendo affinché la seconda edizione della misura consente l'accesso agli ammortizzatori sociali e ai permessi.

    RispondiElimina
  17. Pensate di avere la bozza definitiva pronta prima del 30 settembre?

    RispondiElimina
  18. GRAZIE per l'ascolto e soprattutto grazie per l'attenzione alle nostre esigenze!!! L’equiparazione del co.co.co. al contratto a tempo determinato per l'ingresso nel nuovo salvaprecari deve essere un SACROSANTO DIRITTO!

    RispondiElimina
  19. Ma possibile che nessuno pensi ha chi ha lovaroto solo e soltanto fino al 2007-2008?
    I fortunati che hanno maturato 12 punti + 12 lavorando nel 2008-2009 potrebbero accontentarsi perche' non aiutare chi non ha maturato nessun punto e anche quest'anno si vede sprofondare nell'abisso delle graduatorie? Il senso dovrebbe essere: aiutare tutti.

    RispondiElimina
  20. chi è nel salvaprecari può accettare i "diritti a scuola"?

    RispondiElimina
  21. Lo scorso anno ho dovuto accettare il Progetto Regionale. Ora leggo che, pare, la priorità verrà data a chi è stato destinatario nell'as 2009/10 di un contratto a tempo determ. annuale o fino al termine delle attività didattiche (o 180 gg di servizio). In sostanza, noi che abbiamo già lavorato col cococo NN ci siamo. Ma di che stiamo parlando colleghi??? Mi negano il Sp pur avendo 5 anni di servizio ( e mie colleghe con appena 2 anni, ne possono usufruire), ora mi tolgono anche le briciole x darle a chi?, ai "salvati", tant'è che quest'anno nella domanda del SP è prevista la casella "do disponibilità al progetto regionale". Ho mandato email all'Ass. Alba Sasso che, ovviamente, non mi ha risposto. Conclusione: chi ha il Sp ha i 12 punti gratis e (pare) priorità nella scelta del progetto...e noi diseredati ammuffiamo.
    PS: mi permetto di far notare, x quello che possono ancora valere le ideologie, che così viene meno anche il principio su cui si è costruito Diritti a Scuola!

    RispondiElimina
  22. Per coloro che hanno lavorato nell'anno scolastico 2009-2010 si intende solo coloro che hanno lavorato con una una supplenza o anche coloro che hanno lavorato grazie a Diritti a scuola?

    RispondiElimina
  23. Salve, anch'io ho lavorato l'anno scorso con il progetto diritti a scuola. per me è stata una bella esperienza, tranne la tipologia di contratto che non è delle migliori. mi piacerebbe ritornare nella stessa scuola,dove sono stata, in nome della continuità didattica che non esiste più, per amore degli alunni che ho incontrato e per una stabilità professionale e didattica. ricominciare da zero (questo discorso vale anche per gli altri che vi hanno partecipato) dopo essere stata una cavia non mi sembra giusto. .soprattutto , aggiungo per tutti quei precari che l'anno scorso hanno snobbato il progetto, per prendersi le nostre eventuali supplenze lunghe, e ora stanno biasimando tanto che sia approvato e consentito loro di entrare, perchè non hanno lavorato nel frattempo. cavia sì e ne valsa la pena, dopo i risultati raggiunti , ma non certo stupidi. ai posteri ardua sentenza.

    RispondiElimina
  24. Si, chi è nel salvaprecari può accettare diritti a scuola.Devi però ricordarti quando ripresenti la domanda, di barrare l'opzione progetti regionali.

    RispondiElimina
  25. E'GIUSTO SEGUIRE SOLO LA GE. SI AVRA'COSI' UNA VENTATA DI GIUSTIZIA CONTRO IL SP.

    RispondiElimina
  26. Vista la confusione, i tagli e le tante ingiustizie generate dal SP, propongo per Diritti a scuola lo scorrimento delle GE.

    RispondiElimina
  27. Anche chi ha lavorato solo fino al biennio 2007-2008 ed è inserito nella graduatoria di II grado potrà partecipare ai progetti?

    RispondiElimina
  28. Vorrei insegnare agli stessi alunni dello scorso anno scolastico, quest'anno frequentano la classe seconda della scuola media in cui ho insegnato grazie al Progetto "Diritti a scuola".
    Non è difficile relizzare questo mio desiderio: basterebbe che i progetti presentati dalle varie scuole fossero assegnati prioritariamente ai docenti che hanno già lavorato l'anno scorso mediante "Diritti a scuola", i quali dovrebbero poter prestare il loro servizio nella stessa scuola dell'anno precedente e con gli stessi gruppi di apprendimento.
    In questo modo i docenti coinvolti potrebbero davvero essere un punto di riferimento per i loro alunni.
    Ciò nel segno della continuità, che non è un elemento di poco conto.

    RispondiElimina
  29. Ciao a tutti. Ho lavorato su Diriti a scuola e questo nuovo anno scolastico si sta prospettando come una vera TRAGEDIA dal punto di vista lavorativo.
    L'anno scorso l'Ispettore che ci ha affiancati nel progetto ha detto che avrebbe premuto sulla necessità di iniziare il progetto già ad OTTOBRE e terminarlo a MAGGIO, vista la necessità di dare una opportunità maggiore agli alunni (i miei sono stati di scuola primaria)per recuperare le loro lacune didattiche.
    Ritengo sia giusta una cosa del genere. Iniziare come l'anno scorso a dicembre, penso sia sbagliato. Occorre affiancare i docenti curriculari sin da subito e procedere con loro nel rinforzo delle abilità di base dei singoli alunni che ci vengono affidati.
    Ma quello che mi preme sottolineare è che NOI PRECARI STORICI, con 10 e più anni di servizio alle spalle, ci siamo ritrovati senza la DISOCCUPAZIONE. Siamo tutti docenti con famiglie a carico che si sono ritrovati senza stipendio dal 1° giugno.
    Penso che occorra garantire questo nel contratto (cosa che CI ERA STATO già GARANTITO L'ANNO SCORSO).
    E sono d'accordo anche su quel che hanno scritto alcuni miei colleghi, circa la necessità di garantire la CONTINUITA' DIDATTICA

    RispondiElimina
  30. DELUSO!!! non ci hanno incluso!!! spero mettiate in atto un ricorso per fare includere nel sp anche noi con 180 gg di servizio nel 2009/2010 anche se con contratto co.co.co.(che è comunque un contratto a tempo determinato!).... altrimenti che sindacato siete???

    RispondiElimina
  31. Io non condivido il decreto salvaprecari perchè in questo modo chi ha lavorato un determinato anno lavorerà sempre...e chi invece non ha mai ricevuto nemmeno uno spezzone deve restare sempre a guardare lavorare gli altri?
    inoltre NON CONDIVIDO la richiesta di far entrare nel salvaprecari chi ha lavorato coi progetti Diritti a scuola. Questi docenti sono già stati agevolati facendo i 12 punti con il progetto, punti che altrimenti non avrebbero maturato...non è chiedere troppo voler entrare pure nel salvaprecari?

    RispondiElimina
  32. Sono d’accordo con chi ha scritto che non si può agevolare chi ha accettato l’anno scorso Diritti a Scuola, come nemmeno limitare il salva precari a chi ha lavorato in un determinato anno. Bisogna sempre rispettare una graduatoria altrimenti tutto diventa un terno al lotto ed ogni scelta fatta può risultare sbagliata. Ma ci rendiamo conto che la scuola è l’unico caso in cui vincere un concorso non significa lavorare, ma ci rendiamo conto che ogni due anni ci cambiano le carte in tavola, ma ci rendiamo conto che non si può programmare una vita in questo modo. Come mai vincere un concorso alle forze dell’ordine significa lavoro sicuro con tutti i Diritti che ogni cittadino deve poter avere; a noi ci chiedono solo doveri, accettare situazioni che non puoi conoscere altrimenti vieni depennato dalla graduatoria, ma insomma quando cambieranno le cose per questi cittadini facenti parte dello Stato Italiano: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto”. Allora perché prenderci per i fondelli facendo concorsi abilitanti, SSIS per entrare in graduatoria… perché?!!! Lo sapete già per quale motivo, dare lavoro alle Università spostare soldi verso di loro perché lo Stato Italiano doveva poter finanziare la ricerca con questi “mezzucci” e non con serie risorse.
    Cerchiamo di pretendere il rispetto di alcuni punti saldi, dobbiamo poter prendere con serenità le nostre decisioni e non con la paura di aver fatto l’ennesimo errore.
    Voi sindacati questo dovete chiedere per tutti Noi e vigilare sempre perché le ingiustizie danneggiano i tanti e favoriscono sempre i pochi.

    RispondiElimina
  33. Ora che l'ingiustizia è compiuta e siamo fuori dal salvaprecari... che fare???? attendiamo risposte e un atto di GIUSTIZIA!!!
    Per anonimo scontento: invece di lottare per salvaguadare il tuo tornaconto, perchè non lotti per salvaguardare quello di tutti???? se entrassimo nel sp anche noi, puoi star certo che preferiremmo le supplenze con contratto a tempo determinato e disoccupazione invece del progetto... in qsto modo avrai più possibilità anche tu nel fare il progetto!!! riflettici: l'unione fa SEMPRE la forza!!!!

    RispondiElimina
  34. Protocollo_Diritti a scuola_2010/2011:
    5. “ Il Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca si impegna a riconoscere la validità del servizio prestato dal personale docente e ATA, utilizzato per le iniziative progettuali sopraindicate, quale servizio scolastico a tutti gli effetti nelle graduatorie previste dall'art.1, comma 605, lett. c) della legge 296/2006 e dall’art.554 del d.lgs. 297/94, relativamente alla classe di concorso o al posto corrispondente, a condizione che il progetto abbia avuto una durata non inferiore a sei mesi".

    Se il Ministero lo riconosce come servizio scolastico a tutti gli effetti per quale motivo dovrebbero escludere i progettisti dal SP?
    Accettando il progetto, tali docenti hanno lasciato ad altri le supplenze a tempo determinato e,quindi, la possibilità di rientrare nel salva precari anche con un punteggio inferiore rispetto a chi ha accettato il progetto.

    RispondiElimina
  35. Ritengo un' ingiustizia non far inserire nel salvaprecari di quest'anno coloro i quali hanno lavorato col progetto! E poi c'è una contraddizione di fondo: i progetti regionali sono nati per salvare e garantire lavoro ai precari, giusto? Allora, stando così le cose, questi progetti hanno salvato i precari l'hanno scorso e quest'anno invece li penalizza? Non vi sembra illogico? Ringrazio anticipatamente il sindacato per il lavoro che sta facendo. Attendiamo fiduciosi qualche ulteriore emendamento.

    RispondiElimina
  36. Ciao a tutti ragazzi, voglio fare una domanda e no avere dubbi su una questione spero mi possiate aiutare. si rientre nei progetti diritti a scuola se si rientre nel Salva precari. Bene. Il modello salva precari si consegna o nella provincia dove si ha la graduatoria ad esaurimento o in quella dove si ha la grad. di isituto. Bene.
    Se io consegno il salvaprecari nella provincia di gra di itituto posso accedere al progetto diritti a scuola qualora rientrassi nella convocazione?
    Grazie di cuore a chi mi sapra' aiutare.

    RispondiElimina
  37. "Anonimo ha detto...
    inoltre NON CONDIVIDO la richiesta di far entrare nel salvaprecari chi ha lavorato coi progetti Diritti a scuola. Questi docenti sono già stati agevolati facendo i 12 punti con il progetto, punti che altrimenti non avrebbero maturato...non è chiedere troppo voler entrare pure nel salvaprecari?
    "
    Caro Anonimo, nessuno di noi è stato agevolato nel fare il progetto. Io non rientrando nell'SP l'anno scorso fui convocata in subordine a chi invece ci rientrava (gente con meno punti di me). Alle convocazioni ci presentammo in pochissimi e quindi non ho avuto nessuna agevolazione.....i 12 punti li avrei fatti cmq perchè, avendo io il titolo del sos, ho ricevuto innumerevoli proposte di supplenze mentre facevo il progetto...proposte che non potevo accettare...quindi è giusto che anche i progettisti rientrino nel SP.....

    RispondiElimina
  38. ho lavorato anch'io con il progetto "diritti a scuola" e vorrei sapere se prima del 30 settembre si risolverà la questione relativa al nostro inserimento nel SP,dato che ho rinunciato alle supplenze dei dirigenti scolastici per lavorare con il progetto,vista l'equiparazione del progetto ad una supplenza,così come previsto dall'accordo MIUR/REGIONE PUGLIA.Come mai questa clausola non è esplicitata nel decreto SP? E' sottointesa?

    RispondiElimina
  39. ho capito bene?
    Chi ha lavorato con i diritti a scuola non rientra nel salva precari?

    RispondiElimina
  40. Salve, vorrei sapere se un eventuale contratto con diritti a scuola da diritto alla maternità. Cioè, qualora fossi nominata, cosa accadrebbe se poi dovessi entrare in maternità obbligatoria?
    Grazie

    RispondiElimina
  41. Sento di insistere nel chiedere che i progettisti dello scorso anno abbiano una qualche forma di tutela; con ciò intendo dire che penso sia opportuno riconfermarli, laddove possibile, nella stessa scuola in cui hanno prestato servizio l'anno scorso e, quindi, dove possono continuare il lavoro che hanno cominciato con gli stessi alunni: secondo me, la buona riuscita del progetto cioè la ricaduta positiva sul singolo alunno sta nel vedere nella docente "aggiunta" un punto di riferimento. So che non sempre ciò è possibile (i progetti di alcune scuole che l'anno scorso sono stati approvati dalla Regione, potrebbero quest'anno non essere approvati dalla Regione), ma mi auguro che questa constatazione venga presa in considerazione, almeno in linea di massima. Insomma, perchè non garantire, nei casi in cui è possibile, la stessa insegnante "aggiunta" agli alunni coinvolti che, come abbiamo potuto vedere, sono quelli che, più di ogni altra cosa, hanno bisogno di motivazione?

    RispondiElimina
  42. vorrei rispondere all'anonimo del 16/09/2010 ore 13.22 e rammentare che l'anno scorso alle convocazioni per il progetto diritti a scuola, da parte dell'USP di lecce c'erano anche docenti incluse nel SP e che non hanno accetato la nomina.Mi sai dare una spiegazione?

    RispondiElimina
  43. vorrei capire perchè gli ATA che hanno lavorato con diritti a scuola vengono inclusi nella SP e i docenti no, vi sembra giusto?

    RispondiElimina
  44. @ANONIMO

    da quale fonte deduci che gli ata che lo scorso anno hanno lavorato con i progetti hanno diritto a rientrare nel salvaprecari? Non è scritto da nessuna parte.........

    RispondiElimina
  45. Non posso non rispondere all'Anonimo del 15 settembre 2010 ore 21:32. Quando scrive che "NON CONDIVIDE la richiesta di far entrare nel salvaprecari chi ha lavorato coi progetti Diritti a scuola, in quanto tali docenti sono già stati agevolati facendo i 12 punti con il progetto, punti che altrimenti non avrebbero maturato..." dice una FALSITA'! Infatti, molti di quei docenti rientravano negli elenchi prioritari e avrebbero maturato COMUNQUE i 12 punti. Inoltre, tali docenti sono stati in molti casi PENALIZZATI per aver accettato il progetto perché nel momento in cui sono stati convocati dagli elenchi prioritari HANNO DOVUTO RIFIUTARE le supplenze che, in molti casi, sono andate a docenti inseriti in GI consentendo loro di maturare punteggio. Direi quindi che l'accettazione del progetto da parte di docenti con un punteggio medio-alto e che rientravano negli elenchi prioritari ha dato l'opportunità di insegnare con le "normali" supplenze a docenti che, se non ci fosse stata l'opportunità che si è creata con "Diritti a scuola", non avrebbero messo piede nella scuola.

    RispondiElimina
  46. Spero vivamente che i sindacati facciano qualcosa per far valere i nostri diritti: sono una docente che ha rinunciato ad una supplenze su maternità perchè già in servizio sul progetto ed olte ai problemi del contratto co.co.co (senza permessi, tfr, malattia, disoccupazione...) ora anche il bluff di non vedere riconosciuto un servizio di insegnamento a tutti gli effetti solo perchè il nostro non si chiamava contratto a tempo determinato...allora devo pensare che ho sbagliato ad accettare il progeto?!?!

    RispondiElimina
  47. Molti di voi non trovano giusto dare la priorità agli insegnanti che l'anno scorso hanno portato avanti il progetto "Diritti a scuola" (la continuità didattica vi dice niente?).
    Vorrei chiedervi comunque: ma perchè voi non l'avete accettato? Io qualche sospetto ce l'ho...
    Per la cronaca: io NON ho fatto "Diritti a scuola".

    RispondiElimina
  48. Grazie infinite all'Anonimo del 19 settembre 2010 ore 23:33!

    Mi hai restituito la speranza in un momento in cui sono disperata perché ho paura che non avrò più la possibilità di insegnare... l'anno scorso il progetto "Diritti a scuola", pur con le criticità legate al tipo di contratto, mi ha consentito di svolgere il lavoro che ho sempre desiderato e per il quale ho tanto studiato.

    Spero possa essere così anche quest'anno!

    p.s.: adesso che è cominciata la scuola, non posso non pensare che potrei insegnare, magari anche agli stessi alunni dell'anno scorso, invece sono a casa in attesa di una chiamata per supplenza che potrebbe anche non arrivare... che tristezza!
    Perciò, spero di essere "salvata" almeno dal progetto "Diritti a scuola"!

    Ancora un GRAZIEeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    all'Anonimo del 19 settembre 2010 ore 23:33!!!

    RispondiElimina
  49. Ma alla fine che si fa? Stando alle ultime interpretazioni del decreto noi che abbiamo partecipato a diritti a scuola lo scorso anno possiamo fare domanda per il salvaprecari? Qualcuno può aiutarci?
    GRAZIE

    RispondiElimina
  50. Il consiglio è: fare comunque la domanda SP per aver diritto a presentare ricorso. Se non c'è domanda non c'è neanche possibilità di fare ricorso. Nel blog apposito di Orizzonte scuola, stanno consigliando di inserire la seguente dicitura:
    di aver conseguito, nell’a.s. 2009/10 un contratto di collaborazione coordinata e continuativa a tempo determinato o più contratti prorogati o confermati presso codesto istituto:
    ____________Circolo.....________________________________
    per l’insegnamento: EEEE_PROGETTO DI TIPO B REGIONE PUGLIA "DIRITTI A SCUOLA"___
    già indicato al precedente punto 1)per il seguente periodo o periodi, complessivamente non inferiori a 180 giorni:
    (indicare i periodi) DAL 1/12/2009 AL 31/05/2010

    RispondiElimina
  51. ciao a tutti, io ho presentato la domanda ma ho inserito l'opzione relativa allo scorrimento delle graduatorie ad esaurimento perchè la nomina per il progetto l'ho avuta dal csa...che fare? oramai la domanda l'ho consegnata :-(

    RispondiElimina
  52. sono un c.s. che nell'anno 2008/09 ho lavorato su una supplenza annuale lo scorso anno a diritti a scuola ma quest'anno perche iscritta nelle graduatorie d'istituto cosa faro

    RispondiElimina
  53. Quanto tempo passerà ancora prima della pubblicazione del bando del progetto "Diritti a scuola"? Spero che il progetto cominci quanto prima, visto che domani è già 1 ottobre. Non arriviamo ad iniziare il 1 dicembre, come è accaduto l'anno scorso!
    Io spero di insegnare grazie al progetto... l'attesa sta diventando snervante.
    Vi prego, fate presto!

    RispondiElimina
  54. Io ho lavorato con il progetto diritti a scuola .. Credo nel valore della continuità scolastica .. Lo rifarei con tutte le mie forze. Anche gli alunni con cui ho instaurato un'ottima relazione ne sarebbero felici.

    RispondiElimina
  55. Non posso aggiungere niente altro a quello che ha scritto l'Anonimo del 01 ottobre 2010 alle ore 13:34! Io sono nella stessa situazione!
    Non vedo l'ora di cominciare a insegnare grazie al progetto "Diritti a scuola"! Non so cosa darei per ripetere la positiva esperienza! Sarei felicissima se potessi ripetere la positiva esperienza nella stessa scuola dell'anno scorso.

    RispondiElimina
  56. Dovrebbero dare una priorità a tutti coloro che hanno partecipato ai "diritti a scuola" perchè si sono tuffati in una nuova esperienza,hanno avuto fiducia nelle istituzioni che lo hanno proposto e hanno superato lo scetticismo "iniziale" di colleghi e genitori.
    E poi non mi sembra giusto che le priorità per le supplenze del salva-precari vengano riconosciute mentre per il progetto ciò non possa essere valido.

    RispondiElimina
  57. Quando si prevede l'inizio del progetto? Ho sentito per metà novembre: sapete nulla?

    RispondiElimina
  58. Ogni giorno, dal 01 ottobre, sono in attesa di prendere visione del bando del progetto "Diritti a scuola", che dovrebbe, spero, permettermi di lavorare.
    Quanti giorni dovrò ancora aspettare?
    Spero di prendere visione del bando pubblicato già domani.

    Intanto il tempo passa e io, insieme ad altre docenti, sono senza un lavoro, senza uno stipendio e senza alcuna forma di disoccupazione dal 01 giugno 2010, esattamente da quando ho concluso il progetto "Diritti a scuola".

    RispondiElimina
  59. Dopo aver letto il protocollo "diritti a scuola"2010/2011,mi sorge una domanda:ma chi ha lavorato con gli scorsi diritti per 180g (e non si sa ancora se è riuscito ad entrare in coda nel salvaprecari),che possibilità ha di lavorare col progetto quest'anno?
    Meno dell'anno scorso sicuramente, tenuto conto che scorreranno prima dal salvaprecari,poi da quelli in coda e dopo ancora?
    Aver fatto i diritti lo scorso anno è stato prendere la scorciatoia per essere esclusi quest'anno?
    Ma dove sono finite la continuità,la competenza e l'esperienza acquisita in un anno nella scuola?
    E'sostituibile con un mese di corso di formazione?

    RispondiElimina
  60. Vorrei che i sindacati si muovessero in favore di chi l'anno scorso ha preso il Progetto Diritti a scuola e si ritrova senza uno straccio di DISOCCUPAZIONE dal 1° giugno del 2010. Ho parlato con alcune colleghe che invece, per loro fortuna, hanno avuto un contratto a T.D. nella scuola e usufruiscono della disoccupazione ordinaria. Sono tranquille,mi hanno anche fatto IL SORRISO IRONICO,non si preoccupano di quando inizieranno a lavorare, perchè...TESTUALI PAROLE..."hanno la disoccupazione che le copre in questo periodo"..MA DOVE STA LA GIUSTIZIA..mi rivolgo a tutti i sindacati...ma vi sembra giusto che noi docenti,io in prima persona che sono vincitrice di concorso dal 1996,sono plurilaureata e con titoli post-laurea che se ve li elencassi non basterebbe un giorno intero,che sono da allora in attesa di un posto FISSO, DEL RUOLO,sono stata costretta ad accettare il PROGETTO Diritti a scuola nella provincia di Brindisi, dove al momento della stipula del contratto, con TANTO DI SINDACATO PRESENTE che non ha fatto altro che prenderci in giro da allora, CI ERA STATO GARANTITA LA DISOCCUPAZIONE anche se era un contratto CO.CO.CO. e poi ci siamo ritrovati con NULLA dal 1° giugno...ma perchè I SINDACATI non fanno qualcosa per noi che siamo senza stipendio da quella data e non sappiamo quando ne avremo uno vista la lentezza con cui sta partendo il progetto...il telefono questo anno ha squillato solo una volta e quando ho sentito che era una scuola a chiamarmi, mi sono detta...BENE, SI RICOMINCIA...per poi rimanere delusa quando ho sentito che mi chiamavano PER 1 SOLO GIORNO...
    Ma insomma, i SINDACATI che stanno facendo per NOI PRECARI STORICI..ci vengono dietro solo quando vogliono che la tessera e poi ci prendono in giro per il resto dei 365 giorni dell'anno...facendo promesse inutili...MUOVETEVI PER GARANTIRCI LA DISOCCUPAZIONE a noi che abbiamo preso il progetto l'anno scorso,(e no la disoccupazione UNA TANTUM, MA QUELLA ORDINARIA, quella che spetta a tutti noi insegnanti) muovetevi PERCHè IL PROGETTO VENGA STIPULATO COME UN CONTRATTO a T.D.. COME SONO TUTTI I NOSTRI CONTRATTI NELLA SCUOLA...fate qualcosa per aiutarci...per una volta muovetevi in favore dei PRECARI..

    RispondiElimina
  61. Perchè il bando del progetto "Diritti a scuola" non è ancora stato pubblicato? Qual è il problema che ne sta ritardando la pubblicazione?

    Siamo noi ex progettisti dell'anno scorso?

    Se il problema siamo noi, che ci dicano chiaramente che, pur avendo fatto nella maggior parte dei casi un'esperienza positiva l'anno scorso, non abbiamo quest'anno nessun diritto di continuità, non rientriamo nel salvaprecari e, quindi, dobbiamo metterci l'anima in pace in quanto, detto semplicisticamente, almeno per quest'anno, non insegneremo. E' ingiusto, non occorre sottolinearlo. Ce ne faremo una ragione, del resto siamo abituati a dare, senza ricevere.
    Tanto, chi se ne importa della continuità didattica, dei sentimenti: non si segnano sul registro!

    RispondiElimina
  62. Quando verrà pubblicato il bando?

    Quando potremo cominciare a lavorare grazie al progetto "Diritti a scuola"?

    Abbiamo bisogno di lavorare, abbiamo bisogno di non sentirci inutili... abbiamo bisogno degli alunni e gli alunni hanno bisogno di noi.

    RispondiElimina
  63. Qualcuno potrebbe informarci su ciò che sta, o meglio non sta, accadendo? Grazie

    RispondiElimina
  64. Il tempo che si sta perdendo per far partire il progetto "diritti a scuola" sarà tale da impedire il raggiungimento dei 12 punti per il prossimo aggiornamento delle graduatorie, perchè non saranno sufficienti i giorni lavorati fino a marzo

    RispondiElimina
  65. sono ata quando esce il bando 2010/11

    RispondiElimina
  66. E' uscito oggi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  67. purtoppo devo constatare l'enorme parapiglia che è successo nella compilazione della domanda e nella determinazione dei criteri e dritti d'inserimento che anche alcuni sindacati non hanno saputo interpretare, vista la proroga dei 4 giorni concessa. Non so se tutta questa incertezza pure da parte dei vari Uffici scolastici provinciali, i quali non facevano altro che dare informazioni fuorvianti e depistanti, causa mancata capacita' di interpretare il DM 68 e il DM 80 successivo, è una cosa dovuta affinche meno persone facessero la domanda salvaprecari o e'un errore a monte fatto dalla Ministra Gelmini che non sa nulla di gradutorie...credo !!!!!Comunque prevedo una marea di ricorsi ed un rallentamento delle procedure di assegnazione nomine . oltretutto considero questo decreto totalmente ingiuste e penalizzante per chi ha lavorato a progetto l'altro anno e continuera' ad aderire a questo contratto, perche' costretto, in quanto non gode degli ammortizzatori sociali di cui godono chi,invece, l'altro anno ha avuto la possibilita' di accettare supplenze ministeriali e sta vivendo ora del sussidio ordinario di disoccupazione, cosa che ci e' stata negata....non si vede un euro dal primo giugno 2010......vuol dire che i laoratori a co.co.co non devono vivere come glia altri!

    RispondiElimina
  68. I progettisti 2009/2010 rientreranno almeno nel salvaprecari?

    RispondiElimina
  69. Non rientriamo perchè è un co co pro e non un servizio di supplenza ministeriale. Pensate che nn sono entrati quelli con piu di 180 giorni in 2 istituzioni scolastiche.

    RispondiElimina
  70. ma c'è un diritto di continuità... per chi ha lavorato con il progetto lo scorso anno.....

    RispondiElimina
  71. scusa anonimo delle 17.11... ma la domanda: "I progettisti 2009/2010 rientreranno almeno nel salvaprecari?" è rivolta a chi è specialista nel settore, al sindacato! ...non certo ad una tua opinione!

    RispondiElimina
  72. ho appena letto la nota pubblicata oggi ovvero che i progettisti sono da considerare idonei al salvparecari purchè abbiano inviato domanda entro il 4 ottobre. Ma se tutti compresi alcuni sidacati che addirittura hanno inviato richiesta di equiparazione dei co co co al tempo determianto, erano convinti che non potessimo rientrarci?? adesso come si mette?? dato che noi progettisti attenendoci al decreto che non ci menzionava, non abbiamo fatto domanda??

    RispondiElimina
  73. ma la domanda neanche escludeva i progettisti!
    Avreste dovuto farla ugualmente,tanto al massimo l'avrebbero rigettata.
    E comunque un consiglio:
    consultare sempre più di un sindacato xchè a volte hanno pareri discordi

    RispondiElimina
  74. ma le graduatorie prioritarie quando saranno pronte???... così ci togliamo ogni dubbio e ....capiremo se lavoreremo o staremo a casa a piangere e a maledire il giorno in cui abbiamo deciso di fare gli insegnanti..

    RispondiElimina
  75. La priorità la dovevano dare a noi ex progettisti (sul progetto diritti a scuola)perchè questa dei salvaprecari è solo l'ennesima bufala!!!

    RispondiElimina
  76. Se i progettisti inseriti nella GE possono rientrare tra i destinatari del salva precari 2010/2011 perchè non è stato inserito il mio nominativo nella graduatoria provvisoria dell'usp di Bari?
    AIUTO!

    RispondiElimina
  77. bene bene!!!!!anzi malissimo! cioè, ho appena controllato e non ci sono neanche io nelle gr prioritarie!!!!!... e non ci sono neanche le mie colleghe che hanno lavorato con me al progetto!quindi, non sono state prese in considerazione le domande di noi progettisti! e adesso che si fa??????????????????????questo vuol dire che quest'anno non si lavorerà.

    RispondiElimina
  78. Per tutti quelli che hanno presentato domanda di inserimento nel "salvaprecari", "progettisti" o no e non hanno trovato il nominativo nella graduatoria provvisoria pubblicata ieri chiamateci in sede o venite direttamente così controlliamo se ci sono gli estremi per fare ricorso avverso la graduatoria provvisoria o se è solo necessario aspettare qualche giorno (alcune scuole stanno ancora inserendo le domande). Vi ricordo che c'è tempo fino al 28 Ottobre 2010 per presentare l'eventuale ricorso.

    RispondiElimina
  79. E per coloro che hanno lavorato per più di 180 giorni in due scuole, cosa devono fare?

    RispondiElimina
  80. Effettuando l'accesso su istanze on-line "altri servizi" e cliccando sugli Elenchi Prioritari del Personale Docente, ho visualizzato la schermata introduttiva della mia domanda.
    Alla voce tipologia di servizio, però, risulta nessun servizio valido. Forse le domande dei progettisti non erano ancora state validate dalla nota del MIUR al momento dell'inserimento nella graduatoria salvaprecari.

    RispondiElimina
  81. io domani invierò il ricorso anche se non so se avrà successo!!!!ma avete notato che nelle gr prioritarie provissorie ci sono persone anche solo con 15 punti di abilitazione senza servizio???? e beati loro che hanno avuto una supplenza di 180 giorni!... io ne ho 54 di punti, e....ho avuto solo proposte di supplenze per due giorni!!!chissààààààààà

    RispondiElimina
  82. io ho partecipato al progetto diritti a scuola l'anno scorso ma ho l'abilitazione solo nella sc materna;quindi mi hanno reclutata dalle gr di istituto.
    Ho inviato cmq la domanda per rientrare nelle gr prioritarie, ma, non mi hanno inclusa!
    Cosa devo fare adesso???? se faccio ricorso, ho qualche possibilità di rientrare??
    ...e poi, c'è qualcun'altro che si trova nella mia stessa situazione???
    attendo risposta da chi di competenza. grazie

    RispondiElimina
  83. Negli elenchi provvisori del salvaprecari usp Bari, ci sono docenti .di s. primaria che sono stati erroneamente inseriti in 1A fascia, visto che hanno maturato i 180 giorni di servizio nell' a.s. 2009/2010. Spero presentino motivato reclamo nel rispetto di tutti i precari in attesa di nomina.

    RispondiElimina
  84. si sa niente della data di convocazione per i progetti?

    RispondiElimina
  85. c'è nessuno?
    ma che fine avete fatto tutti????state tutti lavorando?...beati voi!!!io invece aspetto che qlc mi risponda!

    RispondiElimina
  86. Sono tante le segnalazioni di docenti di 2° fascia che figurano invece in prima fascia.Chissà quanti la faranno franca,visto che so con certezza di casi che si sono consultati con vari sindacalisti i quali hanno addirittura consigliato di non autodenunciarsi dal momento che poteva risultarne un tornaconto positivo.CHE BEI RAPPRESENTANTI DI GIUSTIZIA che abbiamo!!!Sindacalisti che appoggiano le scorrettezze!E poi voglio proprio vedere questi furbi con che coraggio si alzeranno in sede di convocazioni e andranno ad impadronirsi di una nomina che non spetta loro.

    RispondiElimina
  87. Antonella - Coordinamento Precari Flc Cgil Bari3 novembre 2010 21:23

    Qualche risposta.
    RICORSI:se vi siete accorti di irregolarità nella graduatoria prioritaria, segnalatele voi, non attendete che lo facciano i diretti interessati. Se siete nella stessa graduatoria, siete diretti interessati anche voi.
    PROGETTI: la data delle convocazioni ancora non si sa, deve ancora scadere la data di presentazione dei progetti da parte delle scuole. Poi si procederà, credo in tempi brevi.
    INCLUSIONE NEL SALVAPRECARI CON DIRITTI A SCUOLA: se si è lavorato in Diritti a scuola come non abilitati, questo servizio non è requisito valido per entrare nel salvaprecari.

    RispondiElimina
  88. Ci sono state segnalazioni per le irregolarità riconosciute. E tutte le altre?
    Sarà bene che l'usp richieda il certificato di servizio attestante l'incarico 2008/2009 o 2009/2010, al momento delle nomine.

    RispondiElimina
  89. manca solo un giorno, anzi ore e domani 5 novembre saranno pubblicate le gr prioritarie definitive:e poi sapete la realtà qual è?...ci saranno sempre situazioni così poco chiare, ormai è quasi la normalità!
    Incrociamo le dita e speriamo bene!
    In bocca al lupo a tutti e grazie per le risposte che ci date!

    RispondiElimina
  90. ora che sono uscite finalmente le gr prioritarie definitive, speriamo che le scuole chiamino per le supplenze, cioè, speriamo che facciano muovere un pò la graduatoria, visto che a volte o forse spesso, per non convocare supplenti per pochi giorni o accorpano le classi per le ore di assenza, o nominano solo un supplente e gli affidano due classi divise!
    perciò, adesso tocca agli istituti!noi siamo a casa ad aspettare e a vedere se rientrare nelle gr prioritarie, significa realmente LAVORARE!!!
    ancora una volta affiadiamoci alla SORTE.....
    (

    RispondiElimina
  91. Volevo avere un'informazione: ma per chi è inserito nelle gr prioritarie definitive, anche se non lavora quest'anno scolastico, matura lo stesso 12 punti?...
    oppure deve lavorare un tot di giorni???
    Grazie per la risposta

    RispondiElimina
  92. Sarebbe auspicabile che le CONVOCAZIONI per i progetti siano fatte il prima possibile, visto che oggi sono già stati pubblicati gli elenchi PRIORITARI DEFINITIVI.

    RispondiElimina
  93. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari6 novembre 2010 00:44

    Sì, chi è inserito nelle graduatorie prioritarie matura comunque i 12 punti, nella stessa classe di concorso che gli/le ha consentito di entrare nella graduatoria (cioè nella classe di concorso nella quale ha svolto il servizio utile per il salvaprecari).

    RispondiElimina
  94. Su istanze on line fra i circoli didattici di ogni distretto(prov. Bari)sono stati inseriti anche uno o due codici meccanografici di scuole medie.
    Perchè?
    Visto che nella mia domanda ho inserito soltanto i distretti di scuola primaria, devo presentare reclamo?

    RispondiElimina
  95. la vera vergogna sta nella scorrettezza, nell'ingiustizia e nella discriminazione che avviene con il progetto Diritti a scuola!!! Precari di serie A tutti i docenti di italiano e matematica, precari di serie B tutti gli altri... Ma vi sembra giusto che venga data solo ai primi la possibilità di lavorare con i progetti?! E il punteggio? Se si potesse riportare solo nella propria graduatoria mi andrebbe anche bene, buon per loro! Ma perchè io, insegnante di inglese e di sostegno, mi dovrò vedere scavalcata alla grande da chi ha lavorato con i progetti e porterà il suo nuovo punteggio anche negli elenchi di sostegno???!!! Abbiate il coraggio di commentare questo post se riuscite a trovare qualcosa da rispondere!

    RispondiElimina
  96. Sono un insegnante che ha partecipato al progetto "Diritti a scuola" 2009/2010 ottenendo ottimi risultati nella scuola dove tale progetto è stato svolto.
    Nelle varie riunioni con cui ci siamo interfacciati con il responsabile di tale progetto, ci era stato garantito che per l'anno successivo tale progetto avrebbe dato la precedenza a chi aveva già svolto tale incarico.
    Come mai a tutt'oggi non è ancora chiaro il reclutamento dei docenti visto che si è ancora di più confusa la questione con l'inserimento della famosa lista "salvaprecari" dove molte di noi sono state escluse vuoi per la mala informazione, vuoi per l'incompetenza dei vari preposti.
    Tale incarico prevedeva l'insegnamento per diritto di continuità?
    Sicura di una Vostra risposta e ancor più speranzosa di un intervento chiaro e onesto nel reclutamento che ormai è imminente.
    Porgo distinti saluti

    RispondiElimina
  97. Cortesemente, qualcuno può spiegarmi perchè fra i circoli didattici, inclusi nei distretti del salvaprecari, sono stati inseriti alcuni codici meccanografici di scuola media?
    Forse perchè appartengono ai distretti di scuola primaria sotto la voce "CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE - ISTRUZIONE IN ETA' ADULTA"?

    RispondiElimina
  98. Non rientro nel salvaprecari, ma se dovessi ricevere una chiamata per "Diritti a scuola", che voi sappiate, potrei accettarla anche se dovrei partorire a fine marzo. Cioè è possibile accettare il progetto e poi andare in maternità? Come funziona?
    Dal momento che il servizio nei progetti viene riconosciuto "utile" per dare accesso alle liste prioritarie, no dare questa possibilità sarebbe cosa ingiusta perchè precluderebbe possibilità per il prossimo anno!
    per favore, rispondetemi!!!
    GRAZIE!!!!!!

    RispondiElimina
  99. è davvero divertente come la continuità venga tirata in ballo a corrente alternata a seconda della convenienza.. La continuità non è MAI stata garantita per le supplenze annuali e dovrebbe essere garantita per un progetto di recupero?? Siamo seri su! E poi il reclutamento è chiaro (semmai è ingiusto, ma perchè ingiusto è il SP). Convocazioni: prima SP n° 1, poi SP n° 2 (con i progettisti scorso anno che hanno fatto domanda entro il 4) e poi si prende da GE.
    La mia solidarietà è totale nei confronti della collega "08 novembre 2010 10:38" che ha perfettamente ragione.

    RispondiElimina
  100. Si sa nulla riguardo le convocazioni per i "Diritti" nella provincia di Taranto?

    RispondiElimina
  101. allora come va colleghi?
    oggi è il secondo giorno da veri precari( inseriti cioè nelle gr prioritarie), a voi come va???sapete se si muove qlc nelle scuole?
    mi riferisco in particolare alla sc dell'infanzia!!
    ma, secondo voi, riusciranno a scorrerla tutta la graduatoria prioritaria(a prescindere dal distretto)???
    attendo notizie, grazie!

    RispondiElimina
  102. Controllate gli elenchi dei canditati esclusi dalle graduatorie prioritarie per l'a.s. 2010-2011, divise per distretto (USP Bari).
    Mi risulta che le scuole hanno riecevuto le graduatorie del salvaprecari senza le opportune rettifiche (s. primaria).

    RispondiElimina
  103. Chiedo alla FLC di fare pressione sulla regione perchè il progetto inizi presto e ci vengano liquidati puntualmente gli stipendi! Ricordiamo che lo scorso anno iniziarono a pagarci a marzo. Da giugno siamo senza lavoro e senza sussidio. Il tema degli ammortizzatori sociali dovrebbe poi essere al centro di ogni discussione. Grazie

    RispondiElimina
  104. Quanto tempo ancora dobbiamo aspettare noi ex - progettisti dell'anno scorso per le convocazioni per il progetto "Diritti a scuola"?
    Rientro nel salvaprecari, ho dato la mia disponibilità per il progetto e vorrei essere convocata quanto prima per accettare il progetto.
    Dal 01 giugno 2010 sono senza lavoro e senza alcun sussidio di disoccupazione. Inoltre, a tutt'oggi, pur essendo inserita nel sp, non mi è arrivata nessuna supplenza. Per questo motivo, ho l'esigenza di cominciare a lavorare quanto prima, visto che sono ormai sei mesi che, purtroppo, non lavoro.

    RispondiElimina
  105. x Anonimo 08 novembre 2010 10:38 noi siamo assolutamente d'accordo con te, Diritti a scuola non è la soluzione ai problemi della scuola, anzi serve a dividere ancora di più i docenti della scuola.
    Per quanto riguarda le modalità di reclutamento, per diritti a scuola, a tutt'oggi non ci sono certezze, l'usp e l'usr stanno cercando di definirle, appena ne avremo notizie le pubblicheremo qui sul blog.

    x Anonimo 09 novembre 2010 18:08 le scuole hanno ricevuto le graduatorie definitive, ma giornalmente stanno anche ricevendo vari decreti di rettifica direttamente emessi dall'USP.

    x dona, la FLC sta facendo il possibile per far partire i progetti il prima possibile, ma ci sono dei tempi tecnici da rispettare (la regione dal 5 novembre sta valutando tutte le richieste fatte per i progetti dalle varie scuole).
    Appena avremo novità sarete i primi a saperle qui sul Blog.

    RispondiElimina
  106. grazie per la solidarietà di Andrea e Gino, almeno ho la certezza di non essere da sola a combattere una battaglia già persa in partenza!

    RispondiElimina
  107. caro Andrea visto il numero più elevato di precari rispetto all'anno scorso quanti saranno quelli coinvolti per il progetto? speriamo almeno i 2000 del 2009/2010.

    RispondiElimina
  108. non rientro nel salvaprecari perchè ho all'attivo nell'a.s.2009/2010 solo 165 gg. e non ho partecipato al progetto l'anno scorso perchè ero "fuori" e nessuno dei miei "cari" colleghi mi ha informato delle convocazioni (anche se è stato un mio errore, da allora ho imparato a contare solo su di me!!!!!). HO QUALCHE SPERANZA PER QUEST'ANNO???

    RispondiElimina
  109. scusate la mia ignoranza, ma chi ha partecipato a diritti a scuola lo scorso anno deve versarsi da solo una parte dei contributi o sono stati versati interamente dalle scuole e dall'inps?

    RispondiElimina
  110. x Anonimo 12 novembre 2010 19:26
    prevedere quanti lavoreranno quest'anno è molto complicato, lo sapremo nei prossimi gg quando saranno autorizzati i progetti nelle scuola, speriamo che i numeri siano quanto meno gli stessi dello scorso anno.

    Anonimo 12 novembre 2010 19:45
    vale sempre lo stesso discorso, siamo in attesa delle modalità di reclutamento per il progetto "Diritti a Scuola", solo dopo aver avuto informazioni certe si potrà fare delle previsioni, attendibili.

    Anonimo 13 novembre 2010 20:08
    probabilmente in fase di ricongiunzione dei contributi, sarà chiesta un'integrazione in quanto i contributi versati con i COCOPRO sono decisamente più bassi di quelli che si versano con il contratto "normale".

    RispondiElimina
  111. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari14 novembre 2010 18:05

    Per quanto riguarda il fatto che "Diritti a scuola" sia un progetto rivolto solo ad italiano e matematica, dobbiamo tener conto che si tratta di un progetto destinato al recupero delle abilità di base, appunto italiano e matematica. E' in base a questi presupposti che si sono potuti utilizzare i fondi europei, in relazione anche ai risultati delle prove di valutazione delle competenze di base. cco perché il progetto si ferma al primo biennio della secondaria di secondo grado, prima che l'indirizzo di studi entri in un percorso più specialistico.

    RispondiElimina
  112. I docenti precari, che nell'anno 2010/2011 rientrano negli elenchi del salva precari (grazie al contratto co.co.co.), accettando nuovamente il progetto avranno, poi, diritto alla disoccupazione?
    Le domande presentate a fine progetto (giugno 2010) sono state respinte.
    Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.

    RispondiElimina
  113. Il calendario delle convocazioni per "Diritti a scuola" verrà pubblicato sul sito del USP, sezione "Reclutamento"???

    Thanks in advance!

    RispondiElimina
  114. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari18 novembre 2010 18:04

    Disoccupazione: accettando il progetto anche quest'anno, avrai finalmente i requisiti per accedere all'una tantum prevista per i lavoratori parasubordinati.
    Per ant0: il calendario verrà pubblicato nella sezione Reclutamento, come una qualsisasi convocazione delle supplenze. Il primo calendario verrà pubblicato il 29 novembre.

    RispondiElimina
  115. Ma scusate, l'una tantum è il 10 per cento della retribuzione, vale a dire intorno agli 800 euro. si può fare di più e cioè spingere perchè ci sia riconosciuto il diritto ad un sussidio degno? La FLC può aiutarci in questo? Grazie a chi vorrà rispondere e soprattutto avanzare richieste specifiche in merito.

    RispondiElimina
  116. ANCORA NULLA RIGUARDO AL NUMERO DI PRECARI COINVOLTI NEL PROGETTO TENENDO CONTO CHE QUEST'ANNO IN SEGUITO AI NUOVI TAGLI E' INCREMENTATO IL PLOTONE DEI SENZA LAVORO?

    RispondiElimina
  117. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari21 novembre 2010 12:30

    Per Dona: stiamo provando a migliorare il più possibile le condizioni, soprattutto in relazione alla possibilità, in caso di rinuncia per giustificato motivo, ad ottenere l'intero punteggio. In merito alla disoccupazione e alle varie indennità, predisporremo a breve un incontro informativo ad hoc con gli interessati, di cui daremo notizia in questo blog. Tieni conto che la forma contrattuale rimane di collaborazione coordinata e continuativa e le nostre richieste di modifiche, sul modello di altre regioni, non sono state accolte.
    DATI DI ADESIONE AL PROGETTO: abbiamo chiesto all'USP i dati ufficiali del numero di persone che hanno dato la disponibilità ai progetti, divise per ordine di scuola e tipologia lavorativa. Attendiamo loro notizie. Non tarderanno ad arrivare, visto che questi dati serviranno anche per predisporre la graduatoria da cui convocare prioritariamente.

    RispondiElimina
  118. Se il docente è impegnato in una supplenza breve, la scuola è tenuta a concedergli il giorno (ore) di permesso per andare alle convocazioni del progetto regionale?
    Grazie!

    RispondiElimina
  119. Quando sarà finalmente avviato il progetto "Diritti a scuola"?
    Siamo in tanti a sperare e ad attendere di "prendere servizio" il prossimo 1 dicembre... non deludeteci!
    Vi ricordiamo che dal 1 giugno 2010 siamo senza un lavoro e senza alcun sussidio di disoccupazione ... lo sconforto sta prendendo il sopravvento! Ridateci la voglia di vivere e la dignità, che è la diretta conseguenza della nostra legittima aspirazione al lavoro!
    Vi chiediamo, come già abbiamo fatto più volte, di far partire il progetto il 1 dicembre.
    Grazie.

    RispondiElimina
  120. io ho un contratto per supplenza breve fino al 30-11. la scuola è tenuta a darmi il giorno di permesso qualora le convocazioni dovessero essere prima di tale giorno?

    RispondiElimina
  121. E' possibile conoscere le scuole alle quali è stato approvato il progetto,almeno per sapere quanti posti ci sono?

    RispondiElimina
  122. ciao a tutti.....
    avrei un quesito da porre:
    possono gli usp, o chi per loro, prima inserire un nominativo nella graduatoria prioritaria DEFINITIVA, e poi toglierlo durante i controlli che stanno facendo in questi giorni????
    mi spiego meglio, poniamo il caso in cui si è lavorato per il progetto regionale l'anno scorso ma senza abilitazione nell'elementare, quindi si è stati reclutati da 3 fascia di circolo, e in possesso di abilitazione nella sc materna.
    Successivamente, si presenta la domanda per inclusione nelle gr prioritarie, la quale viene rifiutata.
    Si presenta così il ricorso per inserimento nelle gr prioritarie sc materna, e alla data della pubblicazione delle gr prioritarie definitive, compare finalmente il nome della persona che ha fatto ricorso.
    Così si comincia ad esser chiamati e a lavorare e oggi si scopre su istanze on line che la domanda è stata invalidata, cioè annullata, respinta.
    Quindi, l'usp o chi per lui,dopo la pubblicazione delle gr prioritarie DEFINITIVE, controlla e annulla i ricorsi pervenuti.
    Ma è possibile tutto ciò?
    con quale diritto prima si inserisce e poi si elimina un nominativo dalle graduatorie?
    Ma i controlli non dovrebbero essere fatti prima della pubblicazione delle gr DEFINITIVE???
    gradirei un consiglio urgente in merito.
    grazie tante.

    RispondiElimina
  123. QUALCUNO SA X PROVINCIA BA E BT QUANTI CS SARAMMO CHIAMATI X I PROGETTI IN QUESTIONE(DIRITTI A SCUOLA) RAFFA62

    RispondiElimina
  124. Una domanda tecnica, che esula dalla questione "Diritti a scuola", ma che potrebbe essere utile ad altri colleghi che si trovano nella mia stessa situazione: sono in disoccupazione ordinaria e mi è stato proposto (in attesa di una supplenza) un contratto co.co.pro. di 4 ore settimanali, che avrà durata di circa due mesi. Nel caso accettassi, manterrei cmq lo stato di disoccupazione o no? Ringrazio anticipatamente

    RispondiElimina
  125. Con il progetto Diritti a Scuola non viene riconosciuta l'anzianità di servizio!
    Qualcuno sa spiegarmi concretamente cosa si intende e cosa comporta???


    pier78

    Messaggi: 5
    Data d'iscrizione: 07.10.10

    Tornare in alto

    RispondiElimina
  126. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari25 novembre 2010 17:54

    PERMESSI PER CONVOCAZIONI: nel caso in cui si venga convocati dall'USP, generalmente si ha diritto ad un permesso retribuito.
    INIZIO PROGETTO: i progetti "Diritti a scuola" inizieranno etnro l'8 dicembre, in modo a consentire una durata contrattuale di 6 mesi (fino all'8 giugno)
    ELENCO SCUOLE: l'elenco delle scuole coinvolte nel progetto "Diritti a scuola" sarà pubblicato entro il 29 novembre.
    DEPENNAMENTO DALLA GRADUATORIA: se l'anno scorso si era lavorato col progetto in una classe di concorso nella quale non si era abilitati, non si poteva accedere al salvaprecari. Il depennamento, quindi, è giusto, anche se è avvenuto in ritardo. Infatti l'USP ha riaperto le graduatorie prioritarie proprio per consentire le modifiche di questi errori residui.
    DISOCCUPAZIONE E CO.CO.PRO.: sì, il co.co.pro. di due mesi per 4 ore settimanali interrompe lòa disoccupazione ordinaria.

    RispondiElimina
  127. cosa succede a quegli insegnanti che per assurdo stanno lavorando ma verranno depennati dalle gr prioritarie?i contratti in corso saranno annullati o cosa succederà?

    RispondiElimina
  128. Quanti calendari di convocazioni saranno pubblicati Per "diritti a scuola"?

    RispondiElimina
  129. vorrei sapere è stata ammessa la benedetta disoccupazione a chi fa diritti a scuola(co.co.co.)peril 2010 si o no

    RispondiElimina
  130. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari28 novembre 2010 19:25

    La disoccupazione ordinaria con contratto co. co. co. purtroppo non è possibile. Ma i co. co. co. possono cnotribuire al calcolo della disoccupazione, anche se questa si può percepire solo dopo un contratto di lavoro dipendente. L'unica possibilità è quella di percepire l'una tantum.

    RispondiElimina
  131. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari29 novembre 2010 09:34

    Per Anonimo che chiede sul DEPENNAMENTO: dalla circolare dell'Ambito Territoriale di Bari si desume che le nuove graduatorie prioritarie, pubblicate oggi, valgono per i contratti da oggi in poi. Se c'è un contratto in corso, questo va completato fino alla sua scadenza.
    http://www.uspbari.it/2010/8-26-11-2010.pdf

    RispondiElimina
  132. io ho un contratto fino a domani 30-11. che farà la scuola se la supplenza continua? spetta ancora a me firmare il contratto dal 1-12 o devono rivedere le graduatorie e, in caso qualcuno prima di me sia libero, dare a quest'ultimo la supplenza? vorrei accettare diritti a scuola ma se le convocazioni sono successive al 1 dicembre posso non firmare proprio la proroga del contratto sulla supplenza e dire alla scuola che so che a breve andrò alle convocazioni o vengo depennata da tutte le graduatorie?

    RispondiElimina
  133. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari29 novembre 2010 13:21

    Le proroghe di contratto spettano a chi già sta svolgendo la supplenza, in modo da assicurare la continuità didattica. Fossi in te, io firmerei comunque la proroga, visto che nel caso ottenessi un contratto con Diritti a scuola, avresti la facoltà di optare per questo e di lasciare la supplenza.

    RispondiElimina
  134. Finalmente sono statepubblicate le scuole finanziate e i posti disponibili su Portale Formazione professionale Regione Puglia.
    In bocca al lupo

    RispondiElimina
  135. Ho una domanda: sono inserita nel salvaprecari per una provincia e in GE per un'altra. Se non dovessi riuscire ad accedere al progetto con salvaprecari posso accettarlo da GE? Grazie a chi vorrà rispondere.

    RispondiElimina
  136. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari1 dicembre 2010 18:10

    Sì, se sei convocata per il progetto puoi comunque accettare.

    RispondiElimina
  137. Grazie Antonella.

    RispondiElimina
  138. Ora che i Progetti partiranno,chiedo cortesemente ai sindacati di battersi perchè si faccia chiarezza sugli stipendi dei progettisti,visto che lo scorso anno ogni scuola elargiva stipendi diversi.
    Le ritenute calcolate,non dovrebbero essere uguali per tutti?
    Perchè non si rendono note ai DSGA le direttive da seguire? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  139. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari2 dicembre 2010 10:47

    n realtà le direttive furono date anche l'anno scorso a tutte le scuole coinvolte. Ci risulta, però, che l'applicazione non è stata agevole, vista la nuova tipologia contrattuale. Il tuo è un ottimo suggerimento. Ti consiglio comunque di partecipare al nostro incontro del 6 dicembre su "Diritti a scuola".

    RispondiElimina
  140. Vi chiedo per cortesia di discutere anche il discorso puntualità degli stipendi. Ricordate che siamo senza un euro da giugno ed è molto dura! Convocazioni permettendo, lunedì ci sarò.

    RispondiElimina
  141. In effetti se si mandasse un documento ufficiale con un prototipo "stipendiale" si lascerebbe meno spazio alle libere interpretazioni dei DSGA

    RispondiElimina
  142. C'è qualcuno che sa quanti incerichi sono stati dati a bari per la scuola primaria?

    RispondiElimina
  143. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari5 dicembre 2010 19:35

    Sono stati dati circa la metà dei posti disponibili.

    RispondiElimina
  144. Grazie mille Antonella. Forse, allora, c'è ancora qualche possibilità per me che non sono nel SP...
    Lo spero davvero.

    RispondiElimina
  145. Ma nelle scuole di taranto è stato avviato il progetto? O meglio, nella scuola primaria?

    RispondiElimina
  146. E della A059 che si dice? Quanti posti sono rimasti? In particolare vorrei sapere se Locorotondo e Putignano sono già stati presi

    RispondiElimina
  147. Qualcuno sa dirmi quanti posti sono ancora disponibili a Bari per la scuola primaria? E' possibile conoscere le scuole ancora disponibili? Ci sono sanzioni per chi non accetta? Grazie

    RispondiElimina
  148. salve a tutti. sono inserito nelle graduatorie ad esaurimento della provincia di bari ma in coda...non rientro nelle convocazioni di giovedi 9 dicembre, per i progetti "diritti a scuola", vero? altrimenti sarebbe stato specificato nel comunicato stampa GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DI CODA...chi mi da gentilmente una risposta così mi metto l'animo in pace!!!!?grazie an

    RispondiElimina
  149. Non mi è stato possibile essere presente all'incontro di oggi sui contratti di collaborazione. Immagino di poter trovare informazioni su questo blog. Grazie.

    RispondiElimina
  150. Salve.
    C'è qualcuno che ha notizie sugli incarichi dati per la scuola primaria a Bari?
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  151. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari7 dicembre 2010 15:30

    Scuola Primaria: oggi su uspbari.it hanno pubblicato i posti residui per le ulteriori convocazioni.
    Sanzioni: se rifiuti il progetto e non sei inserita/o nel salvaprecari, non ci sono sanzioni che possano esserti applicate.
    Coda: devi leggere con attenzione il calendario di convocazione. Ovviamente, se convocano dalla coda, viene specificato.

    RispondiElimina
  152. Per le informazioni su Diritti a scuola e per ogni tipo di tutela, siamo a disposizione con i nostri servizi di consulenza.

    RispondiElimina
  153. Si, si. Ho appena letto. Grazie. Io sono tra i convocati di giovedì. Sono quasi al 1300esimo posto.Speriamo ci sia spazio anche per me che mi sono laureata da poco.

    RispondiElimina
  154. dove si possono leggere notizie in merito all'incontro del 6 dic a bari sui diritti a scuola ?

    RispondiElimina
  155. vorrei capire una cosa: se si accetta un progetto nella classe A047, i punti si possono mettere anche in un'altra classe di concorso, ad esempio per la A049? e per intero i 12 punti? vi preso di chiarirmi questo punto..

    RispondiElimina
  156. sono stato canvocato dalla scuola media di Bari la "G. Laterza" per l'incarico in Sc. Mat. , non ho accettato perchè sono già impegnato. Chi fosse interessato lì ci sono 2 posti disponibili di 059.

    RispondiElimina
  157. La scuola entro quale data deve inviare tutta la documentazione alla Regione per non vedersi revocare il progetto?

    RispondiElimina
  158. Posso rinunciare ad una supplenza annuale di 2 ore settimanali per il progetto diritti a scuola? Grazie

    RispondiElimina
  159. Dopo l'esperienza dello scorso anno speravamo tanto quest'anno in una migliore organizzazione da parte delle scuole, ma soprattutto degli USP riguardo alle modalità del progetto.Invece tutto sorprendentemente uguale,anzi decisamente peggio: si comincia più tardi ,si convocano i docenti e quando ci si presenta a scuola per lasciare la copia dell'impegno contrattuale si scopre che le scuole non sanno neanche se i loro progetti sono stati ammessi al finanziamento e ancora fino a questa mattina che i DS non avevano firmato l'accordo con la Regione...Per non parlare delle sedi che di tanto in tanto si aggiungono a quelle preesistenti...
    Poi ancora le scuole che chiamano per le supplenze brevi tutti i progettisti.Ma quante telefonate avranno fatto,ed a che ora saranno riuscite a trovare un supplente libero? Mi chiedo a cosa serva l'informatizzazione e soprattutto, se questa sia la scuola del futuro!!!!!!!!

    RispondiElimina
  160. Io sono davvero molto arrabbiata. Perchè noi che già avevamo lavorato nel progetto lo scorso anno, non abbiamo potuto ottenere il diritto alla continuità???? Anche quest'anno le convocazioni sono state affollate ma già le scuole chiamano da GI per il progetto perchè molti da salvaprecari 1a 2 a non hanno accettato!!! Spiegatemi, per favore perchè non posso lavorare di nuovo dove ho lavorato lo scorso anno!

    RispondiElimina
  161. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari10 dicembre 2010 00:09

    Rispondo alle varie domande sul progetto "Diritti a scuola":
    Incontro: in base all'incontro del 6, stiamo acquisendo informazioni sempre più precise sui diritti e le tutele e siamo a vostra disposizione per la consulenza.
    Punteggio: la questione non è ancora risolta, visto che il salvaprecari parla di punteggio nella classe di concorso che ha consentito l'inclusione nelle prioritarie, mentre il protocollo del progetto pugliese parla di punteggio nella classe di concorso di svolgimento del progetto. Credo che alla fine sarà possibile optare.
    Partenza progetto: ci risulta che la Regione abbia convocato le scuole per il 9 dicembre per la firma della convenzione. E' importante che la scuola si metta subito in contatto con la Regione (il numero di telefono è sul bando del Progetto).
    Rinuncia: Il protocollo d'intesa fra USR e regione Puglia dice che "Non può essere individuato tra il personale a cui affidare l’attività progettuale...il personale che, nell’anno scolastico in corso, abbia accettato o rinunciato ovvero rinunci ad una supplenza annuale o sino al termine delle attività didattiche conferita per l’intero orario nell’ambito della graduatoria ad esaurimento nella provincia di appartenenza o delle correlate graduatorie di circolo o d’istituto.". Devo dedurne che puoi rinunciare ad un incarico annuale o fino al termine delle attività didattiche se è con orario non intero.

    RispondiElimina
  162. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari10 dicembre 2010 14:27

    Per Dona: la continuità, pur molto importante per studenti e docenti, non è prevista neanche per gli incarichi di supplenza. Tutto dipende dalle sedi disponibili alle nomine, come ben sai.

    RispondiElimina
  163. Per Antonella: la continuità non solo è importante ma è condicio sine qua non dell'apprendimento. Penso che questo bel progetto avrebbe potuto essere la buona occasione per tramutare in prassi questo principio universalmente riconosciuto. Tutto qui. Alla fine, chi paga sono i ragazzi ed è questo che a me non sta per niente bene.

    RispondiElimina
  164. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari11 dicembre 2010 11:43

    Sono d'accordo con te. Solo che al momento questa soluzione sarebbe stata impraticabile. Ti basti il fatto che non tutte le scuole dello scorso anno hanno ripresentato il progetto e che l'inserimento del biennio della secondario di secondo grado ha inevitabilmente modificato le assegnazioni. Inoltre, quest'anno alle nomine c'erano anche coloro che l'anno scorso avevano ottenuto una supplenza annuale e che quest'anno non ce l'hanno fatta. Ripeto, la continuità non può essere garantita da questo tipo di meccanismo di nomina, né per le supplenze né per i progetti, tanto più che anche agli stessi insegnanti di ruolo, viste le acrobazie gelminiane, non è assicurata la permanenza nella stessa classe.

    RispondiElimina
  165. Sono davvero triste. Quest anno non sono stata chiamata nuovamente per il progetto. Ero ed erano tutti soddisfatti del lavoro svolto e degli ottimi risultati ottenuti. Lo so che dovrei essere l ultima a parlare perchè fui presa dalla terza fascia . . .Ma ora sto studiando ancora per ottenere l abilitazione. Vorrei tanto lavorare.

    RispondiElimina
  166. Il 9 dicembre ho riaperto la pratica co.co.co. nella Gestione Separata, anche se non avevo ancora firmato il contratto del Progetto.
    Devo recarmi nuovamente all'Inps con il contratto firmato? C'è una scadenza a cui attenersi?
    Grazie.

    RispondiElimina
  167. @ anonimo 3 gennaio: se hai aperto una posizione presso la gestione separata dell'INPS non ci dovrebbero più essere scadenze da rispettare, dato che ora la scuola sarebbe in grado di effettuare i versamenti contributivi obbligatori; allo stesso tempo, non dovrebbero essere più necessari altri passaggi all'INPS, ma ti consigliamo di accertarti della cosa prima rivolgendoti alla segreteria della tua scuola e poi parlandone con i funzionari INPS della sede presso la quale hai rinnovato la tua iscrizione. Accertarsi sempre di come si evolva la propria posizione contributiva è una buona prassi da seguire. Sempre.

    RispondiElimina
  168. Salve, sono stata nominata per un progetto in un liceo, ma ho già un contratto di 2 ore settimanali in una scuola paritaria, ho chiesto in segreteria se c'era incompatibilità e mi hanno mandato dal preside, ho chiesto al preside e mi ha detto che poiché le ore erano poche non dovrebbero esserci problemi, ora però prima di firmare il contratto mi hanno chiesto di dichiarare che presto servizio esclusivamente per il liceo. Come faccio? Devo rinunciare al posto nella scuola paritaria?
    Nessuno sa darmi una risposta concreta, non so a chi rivolgermi, grazie

    RispondiElimina
  169. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari5 gennaio 2011 11:36

    Se ti chiedono di firmare una dichiarazione, è evidente che c'è incompatibilità. Comunque contattaci alla nostra mail o vienici a trovare in sede e ne parliamo meglio, carte alla mano.

    RispondiElimina
  170. Avendo ricevuto, dall'a.s. 2005/2006, soltanto supplenze brevi e ripetute( una da marzo al termine delle lezioni) e due nomine dall'Usp per i progetti "Diritti a scuola", rientro in uno dei ricorsi previsti dal sindacato per la stabilizzazione dei precari?

    RispondiElimina
  171. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari11 gennaio 2011 15:12

    Mi sembra che tu non abbia i requisiti per partecipare al ricorso sulla stabilizzazione. Ti consiglio, comunque, di partecipare all'incontro di domani per ulteriori chiarimenti.

    RispondiElimina
  172. Quali sono i requisiti per partecipare al ricorso sulla stabilizzazione?
    Sono interessata a questa risposta in quanto ho fatto per 2 anni scolastici consecutivi supplenze di più di 180 giorni (una supplenza in un anno, l'altra supplenza nell'anno successivo; entrambe le supplenze di più di 180 giorni sono state effettuate su una stessa docente in quanto si trattava di supplenze su maternità). Inoltre, sia l'anno scorso sia quest'anno sto lavorando con nomina dall'Usp per i progetti "Diritti a Scuola".
    Grazie.

    RispondiElimina
  173. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari11 gennaio 2011 17:46

    Se puoi, ti consiglio di partecipare all'incontro di domani, 12 gennaio, sulla questione. Altrimenti, contattaci giovedì.

    RispondiElimina
  174. Purtroppo, non posso partecipare all'incontro di domani 12 gennaio. Vi contatterò giovedì con questa stessa modalità. Grazie per la vostra disponibilità.

    RispondiElimina
  175. Salve a tutti,anche io sono stata coinvolta nel progetto DIRITTI A SCUOLA quest anno e vorrei sapere se,come l'anno scorso,stando a quello che ho letto,dovremo aspettare mesi per ottenere le retribuzioni. Grazie a chi vorrà rispondere

    RispondiElimina
  176. Proposta leghista: abolizione delle GE ed iscrizione obbligatoria ad appositi albi regionali dopo l'effettuazione di una prova.

    Dopo aver superato almeno un concorso per accedere ad anni di precariato non vogliamo altre prove, ma l'assunzione!
    Il sindacato ha maggiori informazioni sull'argomento?
    Grazie!

    RispondiElimina
  177. Sono l'Anonimo che vi ha scritto l'11 gennaio alle ore 16:39 e alle ore 20:03.
    Vorrei avere notizie in merito alla questione da me posta nel messaggio scritto l'11 gennaio alle ore 16:39.
    Grazie.

    RispondiElimina
  178. Salve, sto lavorando con il progetto Diritti a scuola già dal 9 dic.2010 ma non ho ancora visto il contratto nè mi hanno comunicato, dalla segreteria, di recarmi all'inps per l'iscrizione alla gestione separata. In realtà, contemporaneamente, ho un altro contratto co.co.pro da novembre 2010 e sono già iscritta alla gestione separata, ma dovrò ripetere cmq l'operazione quando avrò tra le mani il contratto di Diritti a scuola??? Grazie!!!

    RispondiElimina
  179. Prima di cominciare a lavorare con il progetto regionale, percepivo la disoccupazione ordinaria, a cui ho dovuto, naturalmente, rinunciare dal 9 dic. Posso cmq presentare la domanda per la disoccupazione a requisiti ridotti o non è compatibile con contratti co.co.co/co.co.pro???

    RispondiElimina
  180. @paola, dipende molto dalle scuole, in quella dove lavoro io abbiamo liquidato proprio in questi gg lo stipendio x il mese di dicembre facendo un anticipazione di cassa.. altre scuole magari non hanno la disponibilità economica per farlo, dipende.

    @anonimo del 13 gennaio 16:38, io credo che tu non abbia i requisiti minimi per poter partecipare all'eventuale ricorso, se vuoi puoi mandare in ogni caso la raccomandata (tanto non è assolutamente vincolante per l'eventuale ricorso) e poi vediamo insieme se puoi o meno fare il ricorso.

    @anonimo del 13 gennaio 19:49 no l'iscrizione alla gestione separata che hai va benissimo anche per diritti a scuola, ti consiglio di sollecitare la segreteria della scuola per quanto riguarda il contratto, perchè lavorare senza contratto potrebbe essere anche pericoloso.

    @anonimo del 13 gennaio 19:52, che io sappia le due cose non sono compatibili, in ogni caso per la certezza, ti consiglio di fare un salto in camera del lavoro a bari, così magari ne parliamo con il responsabile del Nidil e eliminiamo ogni dubbio.

    RispondiElimina
  181. eh,io credevo che quest anno,avendo già l'esperienza dell'anno scorso,la Regione mantenesse fede all'impegno delle mensilità puntuali come da contratto........vabbè,speriamo non tardi troppo nell'erogare i fondi alle scuole. Grazie Andrea

    RispondiElimina
  182. @Andrea in risposta al suo messaggio per @anonimo del 13 gennaio 16:38

    Non so se sono ancora in tempo per inviare la raccomandata. Finora ho cercato di capire se sono in possesso dei requisiti minimi, ma i dubbi restano. Sono ABILITATA e inserita nelle Graduatorie ad Esaurimento. Questa la mia situazione lavorativa:
    a.s. 2007/08 supplenza su maternità dal 16/11/2007 al 13/06/2008; ( più di 180 giorni !)
    a.s. 2008/09 supplenza su maternità dal 28/11/2008 al 11/06/2009; ( più di 180 giorni !)
    a.s. 2009/2010 Progetto "Diritti a Scuola";
    a.s. 2010/2011 Progetto "Diritti a Scuola".

    Ho i requisiti minimi per poter partecipare all'eventuale ricorso? Aiuto!

    Grazie per la disponibilità e la consulenza che vorrete darmi.

    RispondiElimina
  183. Al momento si tratta solo di prorogare i termini di decadenza. Se non inoltri la comunicazione il tuo diritto a contestare la legittimità dei contratti a TD ricevuti si prescriverà.
    Consiglio: manda la raccomandata e poi valuti la tua situazione personale con un legale e l'organizzazione sindacale di riferimento.
    Nel caso, la FLC CGIL di Bari è a tua disposizione.

    RispondiElimina
  184. Salve, lavoro con il progetto "Diritti a scuola". Il mio dirigente ha presentato un calendario che indica il 10 giugno come fine delle attività. Da subito ho fatto notare che, secondo il bando, le attività dovrebbero terminare il 9 giugno, ma mi viene ripetutamente detto di stare tranquilla e che se il dirigente ha redatto tale calendario vuol dire che è ben informato e "che si può fare"!!! Devo davvero stare tranquilla oppure devo insistere affinchè il calendario venga modificato e le 350 ore si esauriscano entro il 9 giugno??? Grazie infinite!!!

    RispondiElimina
  185. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari20 gennaio 2011 18:24

    Qual è la data di scadenza del contratto che hai firmato?

    RispondiElimina
  186. Purtroppo non ho firmato ancora alcun contratto, ma, considerando che il calendario riporta come giorno di chiusura del progetto il 10 giugno, credo che anche il contratto dovrebbe scadere il 10 giugno!!! Cmq, appena lo avrò firmato vi farò sapere!!! Grazie!!!

    RispondiElimina
  187. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari21 gennaio 2011 21:29

    Leggi questo post pubblicato sul nostro sito:
    http://flcbari.blogspot.com/2010/12/concessa-la-proroga-per-lavvio-dei.html
    Troverai il link al Bollettino Ufficiale della Regione Puglia che stabilisce come nuovo termine dei contratti di "Diritti a Scuola" il 9 giugno. Non credo che per loro cambi niente nel concludere il progetto un giorno prima, tenendo conto che, molto probabilmente, tu di fatto finirai le ore prima della conclusione effettiva. Ritengo che sia meglio rispettare l'indicazione della Regione.

    RispondiElimina
  188. Un saluto a tutti. Sono una collaboratrice scolastica che ha aderito al progetto "Diritti a scuola". La scuola mi ha dato una copia del contratto CoCoCo dal quale si evincono mansioni diverse da quelle del progetto dello scorso anno e la possibilità di usufruire di 30 gg di assenza per malattia. E' proprio così o la scuola mi ha fatto firmare un contratto non idoneo? Chiedo, se in rete vi è il contratto, se qualcuno può postare il link. Grazie.

    RispondiElimina
  189. Salve, sono un docente del progetto e avrei bisogno di un chiarimento. Il mio calendario prevede che le lezioni si tengano nel pomeriggio ma, nel caso in cui i frequentanti siano davvero pochi (meno di 6 alunni)o cmq non si riuscissero ad ottenere dei miglioramenti, si potrebbe cambiare il calendario in itinere e decidere di spostare tutto al mattino? è necessario che la scuola si rivolga all'usp per chiedere un simile cambiamento? grazie.

    RispondiElimina
  190. Chiedo alla FLC di intervenire per i lavoratori di Diritti a Scuola che da giugno del passato anno non ricevono uno stipendio.

    RispondiElimina
  191. Come mai anche quest'anno non si stanno rispettando i pagamenti mensili del "Progetto - Diritti a scuola"? Con l'esperienza dello scorso anno come mai la Regione Puglia non ha ancora provveduto a stanziare il dovuto agli istituti che rientrano in tale progetto?
    Normalmente con l'esperienza si dovrebbe migliorare, ma evidentemente non è questa la regola che lo confermi.
    Con la Speranza che si proceda quanto prima
    Saluto

    RispondiElimina
  192. @anonimo del 24 gennaio, se fosse possibile potrebbe portarci una copia del contratto che le hanno fatto firmare? così lo analizziamo insieme, in ogni caso non è stato messo in rete nessun modello di contratto purtroppo, quindi molte scuole hanno adattato quello dello scorso anno, altre hanno fatto di testa loro. per quanto riguarda i 30 gg di malattia, certo che li può prendere, ma recuperando poi le ore non fatte in quei gg in cui è stata assente.

    @anonimo del 27 gennaio, certo il calendario può essere modificato, ma la segreteria deve darne comunicazione alla regione puglia, ufficio di formazione professionale, in via corigliano, inviando un fax o una raccomandata con il nuovo calendario.

    @Dona la FLC può fare molto poco a riguardo se non, come è già stato fatto numerose volte sollecitare la regione puglia ad una rapida e puntuale erogazione delle somme stanziate per "Diritti a Scuola" alle varie istituzioni scolastiche. ma ci sono dei tempi tecnici da rispettare, quindi credo che tra fine febbraio e marzo si dovrebbe regolarizzare il tutto..

    @anonimo del 29 gennaio, vedi risposta precedente.

    RispondiElimina
  193. ANONIMO DEL 21 GEN.
    Ho appena ricevuto il contratto per il progetto: l'inizio corrisponde alla data di sottoscrizione della convenzione con la Regione Puglia, cioè il 9/12/2010, e la fine è l'8/06/2011 (e con i 180 giorni ci siamo!!!), ma il mio interrogativo riguarda il calendario delle attività che, nel mio caso, prosegue fino al 10 giugno. A questo punto credo che dovrò insistere affinchè le 350 ore si esauriscano entro l'8 giugno, ma devo aspettare che venga modificato il calendario prima di firmare il contratto??? Grazie!!!

    RispondiElimina
  194. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari31 gennaio 2011 13:54

    Devi semplicemente farlo presente. Forse non si sono accorti della discrepanza. E' ovvio che le ore di lavoro non possono terminare oltre la data del contratto, che segue le direttive della Regione.

    RispondiElimina
  195. Con tutto il rispetto alla Regione Puglia che si è dimostrata molto sensibile alla situazione dei lavoratori della scuola, bisognerebbe premere per avere lo stipendio almeno alla fine del mese di febbraio.

    RispondiElimina
  196. per chi regge economicamente una famiglia intera è un vero disastro!!!!!!!!!
    Abbiate pietà

    RispondiElimina
  197. Quale ritenuta IRPEF devo indicare sulla dichiarazione co.co.co.consegnatami dalla scuola?
    Lo scorso anno scolastico, per i docenti del progetto,l'aliquota sul compenso era al 27%.

    RispondiElimina
  198. @anonimo 3 febbraio, la regione ha predisposto le determine per il pagamento dei progetti "diritti a scuola" alle istituzioni scolastiche, entro la fine del mese le somme dovrebbero essere sui conti delle scuole..so che non è semplice aspettare, ma serve un altro pò di pazienza. Noi oltre che star dietro e sollecitare non possiamo fare altro.

    @anonimo del 5 febbraio, l'aliquota irpef la decide il lavoratore in base al reddito che presume di ricevere nell'anno solare 2011 in base a questi scaglioni di reddito (ovviamente lordo):
    da 0 a 15.000 euro il 23%
    da 15.000,01 a 28.000 euro il 27%
    da 28.000,01 a 55.000 euro il 38%
    non vado oltre perchè credo sia inutile riportare anche gli altri scaglioni.

    RispondiElimina