martedì 21 giugno 2011

Dalle stelle alle stalle. Cancellato l'emendamento in favore di abilitati/abilitandi.

Così come avevano giochicchiato vergognosamente per mesi sulle esistenze dei precari già inseriti nelle graduatorie ad esaurimento (GAE), così adesso gli esponenti del Governo giocano con le attese, i diritti ed il futuro dei docenti/studenti abilitati e abilitandi non inseriti nelle GAE.
Con un colpo di mano il Governo ha cancellato il lavoro svolto e gli accordi raggiunti dalle commissioni parlamentari e ha deciso di presentare un unico maxi-emendamento per la conversione in legge del Decreto Sviluppo su cui voterà la fiducia a partire da oggi. Dal maxi-emendamento è stato eliminato il provvedimento che avrebbe consentito ai tanti docenti abilitati e studenti abilitandi di inserirsi nelle GAE con riserva. Dopo che lo stesso Ministero dell'Istruzione ha permesso (dietro pagamento ovviamente) a tanti studenti di iscriversi in questi anni a corsi abilitanti (scienze della formazione primaria, didattica della musica, discipline artistiche), ora chiude loro ogni possibilità di iscriversi in graduatoria e sperare di ricevere uno straccio di assunzione. E tutto questo nonostante nelle commissioni parlamentari maggioranza e opposizione
avessero trovato un accordo di buon senso che permetteva la reinclusione di questi docenti/studenti.
Continueremo a protestare, come abbiamo fatto fin dal primo momento insieme a LINK, in queste ore al fianco di questi cittadini prima illusi e poi scaricati dall'ennesimo atto di cieca arroganza del Governo.
Qui il comunicato stampa diffuso oggi.
Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti.

2 commenti:

  1. Cosa prevede il salva-precari per il 2011-2012??? Naturalmente, come è successo l'anno scorso per i colleghi che avevano il requisito dei 180 gg.grazie al progetto "Diritti a scuola" 2009-2010,quest'anno anche noi, che abbiamo raggiunto i 180 gg.con "Diritti a scuola" 2010-2011, dovremmo rientrarci, no???

    RispondiElimina
  2. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari25 giugno 2011 17:12

    E' ancora presto per dirlo. Non sappiamo se prevederà nuove inclusioni.

    RispondiElimina