martedì 2 dicembre 2014

Sciopero generale: 22 assemblee in 3 giorni nelle scuole della provincia. 1 assemblea all'università. Manifestazione con 6 cortei a Bari

Partiranno martedì 9 dicembre e si concentreranno in 3 giornate, concludendosi il giovedì successivo, le 22 assemblee organizzate dalla FLC CGIL della provincia di Bari per i lavoratori della scuola. 22 assemblee - qui il calendario (con qualche piccola modifica rispetto a quello pubblicato dall'USP) - territoriali che accompagneranno i lavoratori verso lo sciopero generale di CGIL e UIL di venerdì 12 dicembre e che avranno all'ordine del giorno le politiche del Governo sull'istruzione pubblica (e inevitabilmente del piano per la "buona scuola"), sul precariato (parleremo anche della recente sentenza della Corte di Giustizia Europea), la legge di stabilità del 2015 (con un approfondimento per le tematiche relative ai nostri settori) e il Jobs Act e le proposte contenute nella campagna nazionale della FLC CGIL #failascuolagiusta. Un'altra assemblea di preparazione allo sciopero sarà svolta unitariamente all'ateneo di Bari, martedì 9 dicembre dalle 11,00 alle 13,00 con la partecipazione del segretario generale CGIL, Pino Gesmundo e il segretario nazionale UIL, Civica.
Nell'ambito della manifestazione unitaria provinciale,
che si terrà venerdì 12 a Bari, si svolgeranno 6 cortei che confluiranno a piazza Prefettura alle 11,30, ma attraverseranno la città partendo da concentramenti differenti. Il corteo dei lavoratori della conoscenza partirà alle ore 10,00 da piazza Umberto, davanti all'Ateneo di Bari dove diamo appuntamento fin da ora a tutti i lavoratori della scuola, dell'università, della ricerca e della formazione.

1 commento:

  1. Gaetano Colantuono4 dicembre 2014 20:19

    Lo sciopero serve a liberare energie, divulgare proposte e idee, esprimere bisogni, impedire che la piazza sia occupata da altre forze (quelle che impediscono ai bambini rom di andare a scuola, tanto per intenderci). Gaetano Colantuono

    RispondiElimina