lunedì 12 settembre 2011

Ecco "Diritti a scuola" 2011-2012. L'impegno della FLC di Bari per il buon esito del progetto.

Negli ultimi giorni avevamo ricevuto numerose richieste di informazioni e sollecitazioni. Poi finalmente la firma, il 31 agosto, del protocollo d'intesa Regione/Ministero dell'istruzione per il rinnovo di "Diritti a scuola", progetto regionale volto al recupero e al rafforzamento delle competenze di base degli alunni delle scuole pugliesi.
Corposa l'entità del finanziamento garantito dalla Regione che consentirà l'impiego per lo meno dello stesso numero di lavoratori della scuola impegnati sui progetti dello scorso anno.
Ora la nostra attenzione si sposterà su modalità e tempi di reclutamento, sulle tutele dei lavoratori e sugli oneri amministrativi che ricadono sulle scuole per garantire che, come negli anni passati, siano tante le istituzioni scolastiche a candidarsi per ospitare i progetti e conseguentemente i lavoratori precari, docenti e ATA,
tagliati dalle riforme gelminiane di questi anni. Cercheremo, come fatto in passato, di garantire la migliore copertura informativa, tecnica e sindacale, a tutti gli attori coinvolti nel progetto regionale allo scopo di contribuire al buon esito.
Qui, intanto, vi forniamo il testo dell'accordo MIUR/Regione e un comunicato stampa della Giunta.
Qui di fianco il servizio visibile anche sul portale informativo della Regione.

71 commenti:

  1. Un sospiro di sollievo per tutti noi precari!!!

    RispondiElimina
  2. Sì, andiamo avanti con le chiacchiere, cambiate l'intestazione del progetto, perchè è una presa per i fondelli, noi lavoratori precari, in questo progetto non abbiamo diritto a niente, niente malattia, niente ferie, ma sopratutto, niente contributi, lo stipendio se tutto va bene, arriva dopo tre mesi lavorativi, io personalmente ho percepito la prima paga dopo 4 mesi e mezzo, e nel frattempo? Ho chiesto soldi in prestito per poter andare avanti. é una vergogna!

    RispondiElimina
  3. Salve sono una docente precaria, gradirei sapere se si conoscono i tempi e se è disponibile la modulistica della domanda salvaprecari? Mi è parso di capire che quella dell'anno scorso non vada bene... è possibile reperirla? dove e quando?
    Grazie anticipatamente per il vostro prezioso aiuto.

    RispondiElimina
  4. Considerando che quest'anno ci sono più precari a spasso visti i tagli ci sarà spazio per tutti i CS in I fascia su Bari? Teniamo conto che su circa 1450 in graduatoria solo 800 circa sono stati convocati al momento. Grazie mille per la vs disponibilità

    RispondiElimina
  5. Grazie per la tempestività con la quale avete comunicato una bella notizia, attesa con non poca ansia da molti docenti.
    Un GRAZIE doveroso, soprattutto per l'impegno da Voi dimostrato, nei due precedenti anni scolastici, nel garantire la migliore copertura informativa a tutti gli attori coinvolti nel progetto regionale, allo scopo di contribuire al buon esito dello stesso.
    Sono certa che, anche quest'anno, farete la vostra parte e continuerete a svolgere, con la professionalità che vi contraddistingue, il vostro lavoro.

    RispondiElimina
  6. bella domanda questa, certamente dovrebbe lavorare lo stesso numero di CS che ha lavorato lo scorso anno, non so se si riuscirà ad arrivare alla fine della graduatoria, lo vedremo nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
  7. La domanda per il nuovo salvaprecari non è ancora disponibile. Deve ancora uscire il nuovo decreto.

    RispondiElimina
  8. ce la faremo quest'anno a cominciare prima in modo da collaborare con i docenti di classe per tempo?Grazie anticipatamente

    RispondiElimina
  9. Come ho già scritto in un altro post, i progetti regionali necessitano, per essere attivati, che si completi la procedura di pubblicazione delle graduatorie prioritarie ("slavaprecari"), il cui decreto non è ancora stato emanato.

    RispondiElimina
  10. ...trovo ingiusto che il progetto diritti a scuola trascuri completamente i docenti delle scuole superiori ABILITATI nelle altre classi di concorso che hanno subito pesanti tagli a causa della Riforma!!!!...si potrebbero definire delle graduatorie di tipo umanistico e scientifico a cui affidare i progetti per italiano e matematica!!!grazie per l'attenzione...

    RispondiElimina
  11. Le scuole chiedono di snellire il lavoro delle segreterie, altrimenti non presenteranno i progetti.

    RispondiElimina
  12. noi che abbiamo fatto il progetto l'nno scorso rientreremo nel sp?

    RispondiElimina
  13. Le pongo una domanda forse banale visto i tempi...ma ci provo lo stesso. Sono inserita in 3 fascia nella GI scuola primaria, quindi senza abilitazione, con 67 punti ( accumulati da supplenze effettuate al nord in passato). Qualche giorno fa si vociferava tra amiche che l'anno precedente con il progetto diritti a scuola sono arrivati a chiamare anche la terza fascia. Può essere possibile????GRAZIE

    RispondiElimina
  14. Sull'inclusione nel SP per chi ha svolto il Progetto lo scorso anno, penso ci siano buone possibilità, visto che l'anno scorso è stato consentito.
    In alcune classi di concorso, come la A059, spesso hanno convocato per Diritti a scuola anche la terza fascia d'Istituto. Per la primaria è un po' più difficile. Vedremo.

    RispondiElimina
  15. MA SI SA LA DATA DEL SP? SIAMO PROPRIO IN RITARDO QUEST'ANNO, SECONDO ME NN INIZIAMO NEANCHE A DICEMBRE QUEST'ANNO!!

    RispondiElimina
  16. Per partecipare al progetto diritti a scuola si deve fare una domanda scritta o compilare un modello oppure si aspetta la comunicazione, se arriva, dell' USP di Bari? X me sarebbe la prima volta. Grazie

    RispondiElimina
  17. Per il Progetto si viene convocati come per le supplenze, quindi bisogna seguire il sito dell'Usp. La domanda scritta si fa per il Salvaprecari, quando sarà pubblicato e se hai i requisiti per accedervi, e in quel caso si può dare anche la disponibilità per i Progetti regionali.

    RispondiElimina
  18. scusate ma chi ha fatto il progetto l'anno scorso non puo rientrare nel sp di qust'anno?

    RispondiElimina
  19. Sono giorni di attesa per la pubblicazione del Decreto Salvaprecari. Il Ministero e i Sindacati si saranno ricordati di inserire tra i destinatari anche chi ha svolto più di 180 giorni in un'unica istituzione scolastica attraverso i progetti regionali??? Tenendo presente il fatto che in Puglia molti docenti hanno svolto ben due anni di servizio sul progetto "Diritti a scuola", invito il Vostro Sindacato a difendere il diritto di questi docenti ad essere inclusi nel Salvaprecari!!! GRAZIE per il vostro interessamento!

    RispondiElimina
  20. La domanda ricorrente tra noi c.s. è se ci saranno posti sufficienti a coprire tutti gli iscritti nella prima fascia.

    RispondiElimina
  21. scusate ma molte scuole della provincia di Taranto quest'anno non parteciperanno al progetto diritti a scuola a causa delle difficoltà riscontrate dalle segreterie...che si sono lamentate con i dirigenti scolastici....qualcuno sta pensando a facilitare la burocrazia dei dirigenti amministrativi?

    RispondiElimina
  22. Sul numero di posti non possiamo fornire nessuna certezza, ma spingiamo perchè la Regione spinga sempre più verso l'incremento dei fondi e dei posti disponibili.
    Il diritto (che andrebbe comunque verificato caso per caso) per i "progettisti" all'inserimento nel SP molto probabilmente non ci sarà nel D.M. neanche quest'anno: ricordiamo che l'anno scorso questo fu possibile solo con un provvedimento specifico dell'USR Puglia:
    http://www.flcpuglia.eu/public/20-10-2010-quesito-elenchi-prioritari1049.doc
    Potete rintracciare in questo blog tutto quanto abbiamo non solo detto, ma praticamente fatto per alleggerire il lavoro amministrativo delle scuole impegnate in Diritti a scuola. Ci sembra che al momento la Regione stia muovendo passi concreti per rendere più gestibili i processi amministrativi legati ai progetti. Noi, come sempre, continueremo a fare la nostra parte.

    RispondiElimina
  23. Salve sono un docente precario che ha sempre lavorato con incarico annuale. Quest'anno non ho ancora ricevuto la nomina. Per usufruire del "diritti a scuola" o Salvaprecari si presenta una domanda? A chi? Si attende una chiamata? Grazie a chiunque avrà la volontà di rispondere.

    RispondiElimina
  24. Il decreto salvaprecari è appena stato pubblicato: http://www.flcgil.it/scuola/precari/graduatorie-prioritarie-pubblicato-il-decreto-scadenza-domande-2-novembre-2011.flc
    Entro il 2 novembre devi presentare la domanda e poi potrai essere chiamato dalle scuole per le supplenze d'Istituto. Nella stessa domanda puoi dare anche la disponibilità per "Diritti a scuola", per i quali l'USP farà delle regolari convocazioni (come per gli incarichi annuali).

    RispondiElimina
  25. Salve a tutti, io non rientro nel decreto salva precari però sono una docente di scuola primaria abilitata e inserita regolarmente nelle GE. Vorrei sapere se ci sono possibilità di lavorare mediante il progetto diritti a scuola e se occorre presentare qualche domanda di disponibilità.Grazie a chi risponderà

    RispondiElimina
  26. Chi è inserito nel SP ha solo la precedenza nell'assegnazione dei progetti, ma non l'esclusività. Esaurite le graduatorie prioritarie, si passerà agli altri abilitati. Non devi fare domanda, ma devi seguire il sito dell'USP, che pubblicherà i calendari di convocazione (presumibilmente fra novembre e dicembre).

    RispondiElimina
  27. Salve a tutti, vorrei sapere se i termini per la presentazione dei progetti da parte delle scuole sono stati resi noti.
    Un'insegnante

    RispondiElimina
  28. I termini saranno resi noti non appena verrà pubblicato il bando, di imminente uscita.

    RispondiElimina
  29. Insegnante precaria15 ottobre 2011 07:50

    Sono insegnante precaria da moltissimi anni!
    Ho lavorato per due anni al progetto "Diritti a scuola" e sulla base della mia esperienza chiedo di snellire la burocrazia perchè le lamentele delle segreterie penalizzeranno quest'opportunità per noi e per gli alunni non aderendo al progetto!....come da più parti ci hanno fatto sapere.

    RispondiElimina
  30. Anche a me è giunta la stessa voce che è arrivata all'Insegnante precaria che vi ha scritto il 15 ottobre 2011 alle ore 07:50.
    Rinnovo, perciò, l'invito, a chi di competenza, non solo a snellire la burocrazia, ma anche a ridurre la mole di lavoro a carico delle segreterie scolastiche, per la gestione amministrativo-contabile del progetto.
    Per le motivazioni di cui sopra, da più ambienti scolastici (segreterie scolastiche!) giungono voci di "NON adesione" al progetto.
    Soltanto se saranno eliminate tali criticità, l'intervento "sensibilizzatore" della Prof.ssa Alba Sasso e la Sua sollecitazione all'adesione al progetto potrà portare a risposte positive da parte delle segreterie scolastiche.
    Grazie per quanto, chi di competenza, potrà fare in tal senso!

    RispondiElimina
  31. Salve, ho lavorato nell'a.s. 2010-2011 con un progetto diritti a scuola, vorrei sapere se posso fare la domanda per inserirmi nel salvaprecari.
    Grazie

    RispondiElimina
  32. Come al solito non è chiaro. Sono inserita negli elenchi provinciali ata 2 fascia cs
    nel 2008/09 ho conseguito una supplenza di 5 mesi (non arrivo a 180 gg)
    nel 2009/10 co.co.pro diritti a scuola regione puglia (180 gg)
    nel 2010/11 co.co.pro regione puglia diritti a scuola (180 gg.)
    Il provveditorato ha detto che non posso fare domanda. Mi chiedo come sia possibile che hanno tagliato chi negli anni scorsi ha lavorato come precaria?

    RispondiElimina
  33. per me è la prima volta...
    ho compilato stamattina la domanda.ora sto lavorando a Ravenna... una supplenza breve. ma spero al più presto di tornare nella mia amata Puglia e lavorare con i progetti!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  34. 1.Il bando offre qualche copertura in più alle scuole che vorranno partecipare, garantendo 1 amministrativo in più. Peraltro anche il Mirweb dovrebbe essere potenziato.
    2.L'USR ha chiarito che, anche per quest'anno, l'aver svolto servizio su diritti a scuola nell'anno precedente consente l'inclusione negli elenchi prioritari.

    RispondiElimina
  35. salve sono una docente precaria,abilitata A019 ,specializzata sostegno AD03,inserita nelle GE,1 fascia GI,con punti 120e inserita in 3 fascia GI A075/76.Ma com'è possibile che neppure cn qst progetti regionali si riesce a lavorare(almeno nel mio caso)?lo scorso anno solo 16 gg!eppure gli elenchi prioritari avrebbero dovuto "salvare"ma chi,e rispetto a chi altro?scusate polemica ma molto molto sconforto e amaro in bocca!

    RispondiElimina
  36. Antonella - Coordinamento Precari FLC CGIL Bari24 ottobre 2011 23:13

    I progetti regionali riguardano solo le abilità di base (italiano e matematica), che rientrano nell'obiettivo europeo in base al quale sono utilizzati i fondi. Purtroppo non riguardano le tue materie.

    RispondiElimina
  37. cosa si potrebbe fare per indurre le scuole ad aderire al progetto? da più pati giungono voci che non aderiranno a causa dell'eccessiva burocrazia.e intanto si avvicina la data ultima per la consegna dei progetti.
    riusciranno ha lavorare almeno tutti quelli( e saremo parecchi!) che sono negli elenchi prioritari?? la vedo nera quest'anno!

    RispondiElimina
  38. avremo notizie a breve di quante scuole hnno aderito al progetto? e per quanta riguarad la questione dei fondi tagliati al sud, non riguarderà quest'anno giusto? grazie

    RispondiElimina
  39. Se nel caso in cui il numero delle scuole partecipanti fosse inferiore al numero richiesto, verrebbe assegnato più personale alle scuole stesse che aderiscono al progetto per non lasciare fuori i precari in esubero? Ad esempio anzichè un CS e due insegnanti, due CS e quattro insegnanti e così via fino a raggiungere il numero di personale previsto? Speriamo bene........

    RispondiElimina
  40. Quando saranno resi noti gli elenchi prioritari?
    Grazie

    RispondiElimina
  41. ci date notizie sulla pubblicazione egli elenchi delle scuole partecipanti al progetto? siamo già al 15 novembre ed ancora tutto tace!

    RispondiElimina
  42. per il momento sono usciti quelli di taranto
    http://www.istruzionetaranto.it/index.php?option=com_weblinks&view=category&id=64&Itemid=70

    RispondiElimina
  43. notizie sull'elenco elle scuole vincitrici?? e tardi..

    RispondiElimina
  44. al momento ancora non sono note le scuole vincitrici, siamo tutti in attesa di leggere la Determina Regionale con l'approvazione dei progetti.

    RispondiElimina
  45. come faccio a sapere le scuole della provincia di taranto che aderiscono al progetto "Diritti a scuola"?grazie

    RispondiElimina
  46. dovrai aspettare la pubblicazione sul Burp dell'elenco delle scuola a cui è stato approvato il progetto.

    RispondiElimina
  47. Quando sarà pubblicato l'elenco dei progetti approvati, in che modo questi saranno assegnati? Sulla base delle degli elenchi prioritari, sulla base delle GE oppure sulla base delle GI?

    RispondiElimina
  48. sono uscite le scuole a cui è stato assegnato il progetto............l'assegnazione verrà data seguendo la graduatoria o in base a chi ha già fatto il progetto gli anni passati???????'grazie

    RispondiElimina
  49. l'elenco dei progetti approvati è stato pubblicato 2 gg fa.
    Le convocazioni saranno fatte seguendo le graduatorie prioritarie (chi nel "salvaprecari" ha dato la disponibilità ai progetti).

    RispondiElimina
  50. Un altro scippo ai danni dei CS (appena 165 su Bari a fronte dei circa 600 precari in graduatoria permanente)da parte delle scuole e di chi gli ha consentito di convocare più di un AA per ogni istituto. Grazie ancora a tutti quanti e per noi tagliati fuori anche dai progetti sarà notte fonda.

    RispondiElimina
  51. quando inizieranno le convocazioni e quante probabilità ci sono di terminare le graduatorie prioritarie per quanto riguarda la scuola primaria?grazie tante per il supporto offerto

    RispondiElimina
  52. @anonimo 11:06: il problema, l'abbiamo sempre detto, sono gli organici. C'è chi in questi anni si è limitato ad assistere al taglio di 130mila unità di personale. Noi abbiamo dato battaglia e continuiamo a farlo.
    @anonimo 15:44: dovresti farti un po' di conticini. A una prima scorsa, e considerando com'è andata gli anni scorsi, sembra del tutto possibile.

    RispondiElimina
  53. Chiedo scusa per la replica (anonimo 11.06), ma il problema organici cosa? Qui si tratta di scelta profili ATA da parte degli organizzatori e promotori del progetto!!! E' semplicemente scandaloso e fuori dalle regole che ad alcune scuole sia stato permesso di richiedere dai 3 ai 5 A.A. a fronte di nemmeno un CS!!! Che poi a conti fatti è la categoria più penalizzata dai tagli considerati i circa 600 precari rimasti a casa. A questo punto bisognava aumentare i posti e non sottrarli ai collaboratori!! Nessuno è esente da colpe.

    RispondiElimina
  54. Questa mattina all'usp ci hanno convocati in massa perché le adesioni al progetto sono risultate poche rispetto alle aspettative! E' normale.... ci si aspetta il ruolo o almeno un contratto annuale e secondo loro dovremmo accontentarci del progetto regionale!

    RispondiElimina
  55. chi è a conoscenza della data sicura di inizio progetto visto che ad oggi ancora nessuna notizia della firma a bari dei dirigenti? faremo in tempo a fare i famosi 180 giorni? si dice lunedì... chi può confermare ?

    RispondiElimina
  56. Ciao a tutti, qualcuno ha notizie in merito a quanto segue: Il preside della scuola presso cui mi son recato per diritti a scuola 2011-2012 ha già stilato un orario lezioni. Fin qui tutto ok ma prendendone visione ho scoperto che ho da esercitare attività per 20 ore settimanali(contro le 16 dello scorso anno) fino a Marzo 2012, nel mese di Aprile 2012 non sono previste lezioni .., poi si ritorna a Maggio fino alla fine dell'anno scolastico.
    MI CHIEDO SE TUTTO CIO' E' CONGRUO E DIDATTICO.
    Aggiungo che la scuola in questione è una scuola"difficile per la tipologia di utenza" e solo per ragioni di coscienza e continuità didattica ho scelto la medesima dello scorso anno piuttosto che scegliere di molto meglio.
    Ho la possibilità di chiedere una modifica dell'orario di lavoro e quindi di esercitare la mia attivitàin modo continuativo per l'intero anno scolastico ?? Per favore se qualcuno può darmi delle indicazioni o fornirmi suggerimenti ne sarei molto grato.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
  57. Il Progetto, nelle intenzioni della Regione, deve durare almeno il numero di giorni utile al conseguimento dei 12 punti e dei 180 gg.
    Per quanto riguarda l'orario di servizio, in realtà andrebbe concordato, ma in modo congruo alle esigenze didattiche della scuola. Devo pensare che le motivazioni che abbiano indotto il preside a stilare quell'orario vadano in questa direzione.

    RispondiElimina
  58. sono una docente convocata presso una scuola per un co.co.co. a progetto. Il giorno della sottoscizione del contratto (e per i successivi 3 giorni totale 4 giorgi)per motivi sanitari giustificati da certificato medico non ho potuto essere presente. Il preside mi ha escluso dal contratto. Non sono tutelata?????

    RispondiElimina
  59. Ma la nomina spettava a te o eri stata convocata con altre persone che ti precedevano?

    RispondiElimina
  60. Sono una docente che ha accettato il progetto diritti a scuola sulla A047;volevo sapere se i 12 punti che otterrò potrò metterli interamente sulla A049!

    RispondiElimina
  61. Dipenderà dalla normativa contenuta nel decreto di aggiornamento delle graduatorie alla fine di questo triennio. In linea di massima, nonostante una certa confusione e contradditorietà delle norme vigenti e della loro applicazione, dovrebbe essere possibile.

    RispondiElimina
  62. Buongiorno, volevo chiedere se noi docenti a progetto dobbiamo "recuperare" anche le ore perse per la chiusura per neve delle scuole. e se fosse così, come temo, possiamo almeno decidere noi quando recuperare perché almeno ci lascino la giornata libera? grazie
    emme

    RispondiElimina
  63. Sì, le ore totali sono quelle stabilite dal contratto e vanno espletate tutte. Per le modalità di recupero, vanno concordate, cercando di rispettare le esigenze di tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusi, ma che succede se per vari motivi non dipendenti dalla volontà del docente del progetto (chiusura scuola, assemblee d'istituto, assenze dei ragazzi) non si raggiungono le ore stabilite? Salta il progetto come alcuni dicono? e che dovrei fare restituire i soldi? o non mi verranno pagate tutte le ore e amen? grazie.
      maria

      Elimina
  64. Buongiorno sono un'assistente amministrativo inserito in terza fascia e sto lavorando presso una scuola per il progetto diritti a scuola con un co.co.co. Tale servizio (di 180 gg) mi da punteggio per la prossima graduatoria ata di 3° fascia e mi permette di entrare nella salvaprecari? Grazie.

    RispondiElimina
  65. Sì per il punteggio in 3^ fascia. No per il salvaprecari (se ci sarà) se non sarai nella "24 mesi".

    RispondiElimina
  66. grazie Presidente Vendola per quello che ha fatto per noi precari, avrei gradito però che i finanziamenti non fossero stati destinati ai bilanci delle autonomie scolastiche ma che fossero stati gestiti per i pagamenti degli stipendi, direttamente dalla Regione Puglia.
    Tenendo conto delle gravi difficoltà finanziarie che attraversa il nostro paese, questo è un modo per eliminare lo spreco del denaro pubblico che avviene delegando le autonomie scolastiche.

    RispondiElimina
  67. Salve sono un'assistente amministrativo inserito in terza fascia e sto lavorando presso una scuola per il progetto diritti a scuola con un co.co.co.
    se eventualmente a giorni ricevo una chiamata dalla nuova graduatoria 3 fascia per una supplenza fino al 30 giugno o 31 agosto, posso accettarla?? si puo lasciare il progetto?

    RispondiElimina
  68. scusate il ritardo per le risposte in questo post. il precario di 3^ fascia non ha particolari vincoli. si è però impegnato a portare a termine il progetto, sottoscrivendo il contratto di collaborazione.

    RispondiElimina
  69. Buon giorno...

    vi è qualcuno che possa dirmi se per l'anno scolastico 2012/13 ci sarà il "Progetto DIRITTI A SCUOLA" ?
    e del salva precari non si sa nulla ??
    Grazie

    RispondiElimina
  70. Certamente non ho niente da dire su tale intesa MIUR e Regione, ma i docenti curriculari che subiscono lavoro in più , e notevoli disfunzioni come sono retribuiti?Sono certamente e si comprende , un docente a tempo indeterminato di matematica.

    RispondiElimina